Razor

La parola chiave scelta per Touch Journal n.8/2020 è “2021“. Un invito a guardare al futuro, con un respiro di medio periodo senza però perdere il focus su tattiche e strategie per chiudere questo “strano” 2020. In questa pagina potete sfogliare il nuovo numero del mensile trade che è già in distribuzione postale, così da essere letto nella sua edizione canonica cartacea. Il n.8 di Touch Journal è ricco di contenuti: dall’intervista a Enzo Frasio, Presidente di GfK, che spiega come sia sempre più necessario trarre dati importanti per il business dal rumore generato dall’eccesso di informazioni, fino alle parole di Luca Affini (Area Spa), Antonio La Rosa (Motorola, Lenovo) e all’approfondimento sulla multicanalità. Ma il cuore del giornale è rappresentato dal dossier sul wellness, con prodotti e scenari che descrivono uno dei trend più forti di un mercato che nel 2021 sarà sempre più centrato sul consumatore interessato al proprio benessere, a casa e in ufficio.

Editoriale: “E pur si muove!”

Addio 2020. Un anno che passerà alla storia per le tante, a volte troppe, vicissitudini che non devono sottostimare l’impatto che tutti questi “lunghi” mesi hanno avuto sul mercato. Non già in termini numerici (pleonastico andare a puntualizzare), quanto piuttosto nella fattispecie comportamentale delle persone. Lungi dal voler descrivere una “nuova normalità”, più sperata che effettiva, c’è però da tenere in considerazione che la pandemia ha accelerato in modo definitivo un cambiamento a tratti latente e sovente timidamente esposto dai consumatori. Come similitudine, il 2020 è assimilabile a quando la Nasa è passata dai razzi vettore Redstone ai Saturn: i primi permettevano di mettere appena il naso fuori dall’atmosfera terrestre; i secondi hanno portato l’Apollo 11 sulla Luna. Ecco, nel 2020 il consumatore ha fatto un balzo nel futuro, moltiplicando in modo metodico le categorie merceologiche oggetto degli acquisti, prestando attenzione alla sostenibilità, alla coerenza e all’affidabilità del brand ed evolvendo l’atteggiamento omnicanale dando per certa la continuità tra online e offline. Il 2021 potrebbe imprimere un nuovo ciclo di rinnovamento del retail in Italia, perché si metteranno a frutto le basi poste in questi mesi, difficili ma comunque prolifici di idee, impegno, slancio e ricerca del giusto allineamento con i clienti. Bisogna farsi trovare pronti. Come cantava Lucio Dalla: “L’anno che sta arrivando tra un anno passerà. Io mi sto preparando è questa la novità”.

di Luca Figini – Direttore responsabile Touch Journal (luca.figini@nelsonsrl.com)

I numeri precedenti di Touch Journal

Qui di seguito potete sfogliare tutti i numeri del 2020 di Touch Journal con i dossier che seguono questo schema:

  • n.1: scenario retail in Italia;
  • n.2: 36 brand si raccontano;
  • n.3-4: smartphone e accessori;
  • n. 5: white goods e home comfort;
  • n. 6: gaming, le nuove console next gen, il business e i titoli più forti;
  • n. 7: audio/video con focus su Tv e soundbar.