5G, Kaspersky: quali i principali rischi della nuova connessione
Audeze

Qualcomm Communications, una filiale di Qualcomm Incorporated, ha annunciato il piano di espansione che consiste nell’apertura di un nuovo centro di ricerca e sviluppo (R&D) 5G in Francia per lavorare sull’evoluzione del 5G. L’annuncio arriva dopo un incontro tra il Ceo di Qualcomm Incorporated, Cristiano Amon, e Agnès Pannier-Runacher, ministro delegato all’industria nel governo francese. La nuova struttura interna di ricerca e sviluppo si unisce alla vasta rete di R&D di Qualcomm Incorporated e giocherà un ruolo chiave per l’azienda nel guidare lo sviluppo del 5G a livello locale, regionale e globale.   

Il centro di R&D 5G si basa sulla forte presenza di Qualcomm Communications in Francia, in quanto l’azienda ha strutture esistenti sia nella regione di Parigi che a Sophia Antipolis da più di 20 anni. Il nuovo centro avrà sede a Lannion in Bretagna e Issy Les Moulineaux nella regione di Parigi. Lannion è un centro di eccellenza per l’ingegneria delle telecomunicazioni e un hub tecnologico europeo. Qualcomm Communications SARL ha lavorato con il governo francese per far crescere Lannion come centro di ingegneria leader delle telecomunicazioni e per mantenere i migliori talenti e le competenze tecnologiche in questo settore.   

Enrico Salvatori, senior vice-president and president, Qualcomm Europe/MEA, Qualcomm Europe, dice: “Questo nuovo centro servirà a rafforzare ulteriormente le nostre capacità di R&D nella regione europea e ci aiuterà a rimanere all’avanguardia dell’innovazione tecnologica a livello globale. La nostra nuova struttura di R&D 5G in Francia si unisce alla nostra rete europea di strutture di R&D. Il lavoro svolto in ciascuna delle nostre strutture europee di R&D ha un impatto a livello mondiale”. 

Wassim Chourbaji, vicepresident senior, affari governativi, Qualcomm Communications, spiega: “Il nostro primo ufficio in Europa è stato aperto in Francia oltre 20 anni fa e questa nuova struttura di R&D 5G rafforza il nostro rapporto sia con la Francia che con l’Europa. L’Europa sta rapidamente diventando un epicentro per la leadership tecnologica di R&D e siamo incredibilmente orgogliosi di farne parte”. 

Chiosa John Smee, vicepresident, engenieering, Qualcomm Technologies: “La Francia ha già un’infrastruttura di ingegneria tecnica di primo piano, quindi è una scelta naturale per questo nuovo centro di R&D 5G. Il team lavorerà sull’ingegneria dei sistemi avanzati per aiutare a definire il futuro del 5G e oltre. Il nuovo centro è una grande opportunità per le persone coinvolte e per l’azienda”.