emporia

Microsoft scende in campo. E voi siete pronti a dire addio alle password, che rappresentano l’oggetto del desiderio dei “ladri digitali”? A fronte dei 579 che ogni secondo vengono attuati per violarle e acquisirle illegalmente, Microsoft ha deciso di rendere disponibile Authenticator a tutti i propri clienti. Stiamo parlando di un sistema che è stato lanciato almeno sei mesi fa – nello scorso marzo per l’esattezza – ma dedicato e riservato esclusivamente (fino ad oggi) alle aziende. Ora invece, ecco la svolta. La decisione del colosso di Redmond scaturisce anche in seguito a una serie di analisi e ricerche condotte proprio dai Microsoft Labs. Come accennato, in media si verificano 579 attacchi alle password collegate agli account Microsoft ogni secondo, per un ammontare di 18 miliardi su scala annuale. Numeri a dir poco impressionanti. 

Authenticator, istruzioni per l’uso

In sostanza, decidendo di attivare Microsoft Authenticator, si cancellano in automatico le varie password salvate sul profilo Microsoft. Ne deriva pertanto che non sarà più necessario inserirle per accedere agli account da nuovi dispositivi. Ma non solo. Un’eventuale intrusione da parte di terzi nel proprio profilo non porterà ad alcun furto possibile, in assenza di chiavi registrate. Ma come funziona il sistema Authenticator di Microsoft? In che modo è possibile fruirne? Per cominciare bisogna attivare la nuova opzione. Quindi l’utente riceverà un messaggio di testo sul numero di cellulare registrato o sull’indirizzo e-mail, proprio per validare un nuovo login. Per arrivare al nuovo livello di sicurezza già da adesso, è necessario installare l’app Authenticator, per iOS e Android, e collegare il proprio account Microsoft. Quindi, si dovrà procedere a selezionare le opzioni di sicurezza avanzate e attivare la voce ‘passwordless account’ dalle opzioni addizionali. Bisogna attendere, a questo punto, che diventi visibile il messaggio “password removed”: significa semplicemente che l’aggiornamento al nuovo metodo è stato abilitato.