Samsung ha confermato che alcune delle funzioni che hanno debuttato sui Galaxy S20 arriveranno anche sui Galaxy S10 e sui Note 10 per mezzo di un aggiornamento software. La volontà di attuare il porting di alcuni strumenti della nuova gamma di flagship era stata data addirittura in occasione dell’Unpacked 2020, con cui l’azienda coreana ha svelato gli S20 e il Galaxy Z Flip. La domanda rimasta in sospeso era una sola: quando tutto ciò sarebbe successo?

La risposta è contenuta in un comunicato stampa della sede olandese di Samsung, nel quale si annuncia che tutte le funzioni dei Samsung Galaxy S20 saranno trasferite anche a S10 e Note 10 attraverso un aggiornamento software che dovrebbe arrivare entro la fine del mese (quantomeno in Olanda).

Significa che i Galaxy S10 e Note 10 vedranno arricchirsi il loro comparto fotografico con la rinnovata modalità Pro per i video, lo strumento Scatto Singolo (che permette di catturare in un solo scatto fino a 14 foto e video ottenuti sommando tutte le risorse degli obiettivi integrati nello smartphone), la nuova app Galleria e gli strumenti di condivisione veloce di Samsung.

La più interessante, dopo lo Scatto Singolo (che propone un nuovo modo di utilizzare i dispositivi multi-obiettivo), è la modalità professionale per la registrazione di clip video perché permette di gestire in modo manuale tutte le opzioni di cattura, possibilità oggi non disponibile, e di usare in combinata le fotocamere anteriori e posteriori di S10 e Note 10.

Le altre novità prese da S20 e che arriveranno over-the-air (Ota) sui Galaxy S10 e Note 10 comprendono anche il nuovo layout di condivisione di file, foto, video e contenuti. È stata inoltre attivata la modalità di trasferimento veloce dei file di grandi dimensioni tra i Galaxy sfruttando la Wi-Fi. Mentre la musica può essere condivisa tra vari utenti con il Bluetooth.

Tutte queste funzioni saranno disponibili anche sugli S10 e Note 10 probabilmente anche eseguendo l’updgrade della release dell’interfaccia OneUI prevista su queste due gamme di prodotti del 2019.

Il comunicato stampa olandese si chiude specificando che l’aggiornamento sarà messo a disposizione in tutti i Paesi e per tutte le versioni degli smartphone, siano esse open market o distribuite dagli operatori telefonici. Quindi è lecito attendere la nuova versione del software anche in Italia.