Swipe up
emporia

Se vi state chiedendo cosa succede a Instagram, Whatsapp e Facebook da un paio di ore a questa parte, la risposta è semplice quanto snervante: sono tutti down. In tutto il mondo. Chi vi scrive non riesce a messaggiare ad accedere agli aggiornamenti del feed da diverso tempo. Sembra che Milano sia stato se non l’epicentro, uno dei punti da cui è partito il down: per quello che concerne la nostra esperienza, ve lo confermiamo.

“Stiamo lavorando per risolvere il problema“, questo fanno sapere da Whatsapp. Mentre Instagram vive “momento un po’ complicato”. Intanto sulle piattaforme si moltiplicano i messaggi che è impossibile caricare il contenuto, che si è offline, che le chat rimangono in attesa di essere smistate, che le storie non sono aggiornate e così via.

Gli hashtag #whatsappdown #instagramdown e #facebookdown sono di assoluta tendenza nel momento in cui scriviamo sui social media funzionanti, praticamente Twitter.

Prendendo come bussola il sito Downdetector.com, si scopre che il primo a dare forfait è stato Whatsapp seguito da Facebook, infine Instagram. Nella nostra esperienza, l’ordine dei down sono stati Instagram, Whatsapp e Facebook. Il picco di segnalazioni è iniziato intorno alle 17.30 in Lombardia, a Milano come epicentro, per poi spostarsi su Roma. Per l’Italia il down coinvolge anche le reti di Vodafone e Tim: chi vi scrive ha Vodafone in 5G e il combinato disposto con le piattaforme di Mark Zucerkberg è un’ode al disservizio.

In meno di mezz’ora erano in down Francia, Germania, Belgio e mezza Europa; ancora qualche minuto e i disservizi hanno superato il Mediterraneo arrivando in Turchia e Istraele. I problemi dovrebbero essere di carattere tecnico e non di tipo politico o di filtraggio o di altra natura. Sembra ridondante ricordarlo, ma è bene precisarlo.

Non potendo fare altro, i social network afferenti a Facebook si sono affidati a Twitter per le scuse.

Scrive Whatsapp: “Sappiamo che molte persone stanno avendo dei problemi. Stiamo lavorando per riportare la situazione alla normalità e vi aggiorneremo non appena possibile. Grazie per la pazienza”.

Il tweet di Instagram è stato più tecnico: “Instagram e i suoi amici stanno attraversando un momento un po’ complicato e potreste avere problemi a utilizzarli. Abbiate pazienza, ci stiamo lavorando”.

Facebook è il più politico: “Ci scusiamo per gli inconvenienti che tante persone stanno riscontrando nell’usare le nostre app”.

Gli sviluppi più recenti vogliono una situazione ben più complicata di quella che si potrebbe prevedere, perché sono irraggiungibili anche i siti web di Facebook, Instagram e Whatsapp. Dunque il nodo cruciale potrebbe riguardare i Dns, così come le reti di ridondanza (Cdn) usate per fornire il servizio a livello globale. Insomma. Non rimane che attendere, forse anche per diverse ore come nel caso del 2019: ben 17 ore di down congiunto.