time flies
Note 20 banner big

Alle 19 di questa sera (ora italiana) inizierà l’evento di Apple intitolato Time Flies. In ritardo di circa una settimana secondo la tradizione di Cupertino, l’appuntamento che si terrà fra qualche ora dovrebbe portare a battesimo i nuovi iPhone. Ma forse no. Posto che qualsiasi ipotesi prima delle parole ufficiali di Tim Cook rientra nel campo della pura speculazione ideologica, con pochi o addirittura nessun fondamento. Qualsiasi teoria è valida: solo a Cupertino sanno cosa succederà e il riserbo è massimo (basti pensare con quanta sicurezza si “certificava” ovunque l’annuncio anche in sordina di novità per la scorsa settimana del 7 settembre e poi invece il nulla…). Dunque, proveremo a cimentarci in questa diffusissima arte dell’ipotesi avvalorata solo dal fatto che si è potuta fare un’ipotesi. Proveremo a cimentarci raccogliendo a fattor comune tutte le idee che si trovano sui principali siti americani.

iPhone 12, forse rimandato?

Nelle ultime ore si è fatta strada la teoria che l’evento di questa sera non dovrebbe essere dedicato agli iPhone 12. La sostanza di questa affermazione si trova nelle dichiarazioni lasciate dai vari manager di Apple come briciole di pane sulla strada della nuova generazione di Melafonini. In più di una occasione i portavoce ufficiali dell’azienda hanno confermato la volontà di allungare la vita degli attuali iPhone 11. Le motivazioni sono state due: il lockdown ha stravolto le strategie di rinnovamento e ha permesso all’attuale edizione di sostenere le vendite; il lockdown ha variato i processi di produzione approvvigionamento delle componenti.

Apple ha già detto che gli iPhone 12 non saranno in commercio prima di ottobre. Questa sera potrebbero però essere annunciati e mostrati, rimandando a un mese la data di disponibilità nei negozi? Perché no. Però la maggior parte dei siti statunitensi, soprattutto i più grandi, non lasciano speranze.

Se state tenendo il fiato per i nuovi iPhone, siate pronti anche al fatto che questa sera potreste rimanere delusi.

Quindi, quando arriveranno i nuovi iPhone? Non è escluso un altro evento dedicato. Sarebbe un comportamento anomalo per Apple, perché settembre è da oltre dieci anni il mese dei Melafonini. Ma il 2020 non è un anno “strano” e quindi ogni prassi del passato potrebbe essere abbandonata.

Le novità di Apple

Se gli iPhone 12 non entrano in scena, il palcoscenico potrebbe essere tutto dedicato agli altri prodotti dell’ecosistema di Apple.

A iniziare dal Watch Serie 6, che non è solo lo smartwatch più venduto al mondo: è anche l’orologio più diffuso, tanto da aver superato perfino Rolex. Il principale candidato a tenere banco nella serata italiana. Non a caso l’evento si chiama “Time Flies“, il tempo vola.

Se tempo indica l’orologio, “vola” potrebbe essere indicativo del nuovo modello di iPad Air.

Due Apple Watch

L’ipotesi più diffusa è che la società di Cupertino presenti due nuovi smartwatch della Serie 6: uno di alta gamma e uno “low cost” per ampliare al massimo la fascia di consumatori. Si intenda il concetto di “basso prezzo” nella filosofia di Apple, ossia come suggerito da Bloomberg con un posizionamento di circa 199 dollari. Qualcuno si è spinto a dire che si chiamerà Apple Watch SE, sempre nelle varianti Wi-Fi e 4G/Lte.

Lo sviluppatore Guilherme Rambo ha dedicato il suo prezioso tempo per decodificare i dati nascosti (metadata) del canale YouTube che Apple ha dedicato all’evento, rilevando una serie di parole chiave tra cui “Series 5” e “Series 6” che indicano gli smartwatch.

In questi dati figurano anche le indicazioni come iPad Air, Apple Tv e Mac. Possono suggerire nuovi prodotti ma anche solo tag per catturare il flusso di utenti.

Con i nuovi orologi dovrebbe uscire dalla fase beta anche il sistema operativo WatchOS 7. Questo potrebbe trainare anche l’arrivo di iOS 14, magari in anticipo rispetto agli iPhone 12. Da aggiungere nell’elenco dei possibili annunci anche la versione di macOS per piattaforme Arm.

iPad Air

Anche gli iPad riceveranno il nuovo sistema operativo iPadOS 14, basato su iOS 14. Il primo tablet a farne uso in modo nativo potrebbe essere l’iPad Air rinnovato con cornici sottili e design ispirato al fratello maggiore Pro.

Questo nuovo modello dovrebbe essere sul palco questa sera all’evento Time Flies. Nei giorni scorsi sono trapelate alcune immagini che mostrano il nuovo display con profili ridotti al minimo ma senza rinunciare al TouchID integrato nel tasto di accensione.

Se fosse confermato questo design, si tratterebbe del più grande restyling estetico dell’iPad Air. Oltre a ricevere una serie di funzioni dagli iPad Pro, tra cui il sistema di navigazione a gesture e lo Smart Connector sul dorso per connettere gli accessori.

I meglio informati indicano che sul nuovo Air ci saranno anche le porte Usb-C al porto della Lightning, riprendendo quanto già visto sui Pro, e il processore A14.

Il prezzo di questa nuova generazione di iPad Air avrà un prezzo intorno a 500 euro.

Nuovi servizi di Apple

Infine, l’atteso annuncio per questa sera riguarda i servizi della società della Mela morsicata con il debutto di Apple One. Ne abbiamo già parlato in questo approfondimento. Si tratta di una piattaforma per gestire tramite un unico abbonamento mensile l’accesso a più servizi sulla scia dell’esperienza di Amazon con Prime.

Nell’ottica dei servizi, Apple potrebbe presentare gli AirTags, ossia dispositivi grandi quanto una moneta per geolocalizzare oggetti e non solo. Per la cronaca, è da circa un anno che i gossip prevedono l’arrivo imminente degli AirTags.