emporia

Torna l’appuntamento con il Black Friday: il 74% degli italiani è intenzionato a fare almeno un acquisto. Un dato molto più alto rispetto al 2020 (in crescita di +9%) ma che non deve sorprendere: ormai tutti, o quasi (99%), conoscono l’evento e, tra gli sconti e il Natale alle porte, sono tanti i motivi per approfittarne. Quest’anno aumenta anche il budget stanziato dalle famiglie che ammonta a circa 360 euro, facendo registrare un +27% sul 2020. Sono queste le principali evidenze emerse dall’Osservatorio Compass, la ricerca condotta dalla società del credito al consumo del Gruppo Mediobanca, con un focus aggiuntivo dedicato al settore dell’elettronica e degli elettrodomestici e su nuove forme di pagamento come il Buy Now Pay Later.

Come si comportano gli italiani nei giorni precedenti il Black Friday

Quasi la metà (47%) monitora i prezzi dei prodotti individuati e poco più di un terzo (34%) visita frequentemente il sito del negozio identificato come il migliore per i propri acquisti. In tanti poi determinano un budget e si procurano i volantini. Ma dopo la “fase di studio”, dove comprano? Tra chi acquista per l’occasione, otto  su dieci (81%) lo farà online, anche se in molti rimangono legati all’esperienza fisica dell’acquisto in negozio (61%) con una preferenza per i centri commerciali (38%) e i centri specializzati (36%). 

Pochi dubbi sui motivi che spingono ad approfittare del Black Friday. Tra gli italiani intenzionati a farlo, il 59% farà un regalo, anche per se stessi, che altrimenti sarebbe stato fuori budget. Tuttavia per molti (56%) è diventato un’occasione per anticipare l’acquisto dei regali di Natale, principalmente per sfruttare sconti e promozioni del periodo. Anche qui l’aumento di 6 p.p. rispetto al 2020 racconta come nell’immaginario dei consumatori il Black Friday rappresenti l’inizio dello shopping natalizio. Non solo regali però: cresce anche la percentuale di chi acquista per sostituire un prodotto vecchio (43% vs. 38% del 2020).

Come detto, il budget è aumentato fino a toccare quota 360 euro. Nel dettaglio, il 15% spenderà fino a 150 euro, il 22% tra i 150 euro e i 250 euro, il 30% tra 250 euro e 500 euro, il 4% tra i 500 e i 750 euro. Pochi gli italiani che spenderanno oltre 750 euro (9%), con il 21% che non ha ancora deciso quanto spendere.

“Maggiore propensione all’acquisto e budget più alti. Basterebbero questi due fattori per capire la profonda differenza rispetto allo scorso anno. I consumatori si dimostrano poi sempre più attenti, anche quando la loro disponibilità economica cresce. Monitorare i prezzi, visitare i siti e gli store in vista del Black Friday sta diventando una consuetudine. Le soluzioni di credito al consumo permettono di gestire con più accortezza le finanze famigliari e approfittare più serenamente degli sconti per acquistare regali o sostituire prodotti obsoleti. In più noi di Compass, siamo orgogliosi di agevolare il desiderio di spesa degli italiani con Pagolight, il nostro prodotto semplice e digitale di ‘Buy Now Pay Later’, per favorire gli acquisti supportando la ripresa economica”, spiega Luigi Pace, Direttore Centrale Marketing & Innovation di Compass. 

Buy Now Pay Later, la nuova forma del credito

Numerosi punti vendita e catene stanno offrendo ai propri clienti (sia online sia in negozio) una nuova forma di pagamento, chiamata Buy Now Pay Later (acquista ora e paga dopo). Tramite questo meccanismo, si scelgono i prodotti di interesse e si pagano, in modo sicuro, in pochi mesi, senza interessi e senza costi aggiuntivi.

Gli italiani hanno iniziato a familiarizzare con questo strumento e il 36% si dice interessato. Per più della metà (58%) può essere un aiuto nei momenti in cui si concentrano più spese, ma può anche dare la tranquillità di poter pagare con calma un acquisto da utilizzare nell’immediato (55%). Non a caso i principali vantaggi percepiti sono proprio la possibilità di rateizzare (25%) e la comodità/praticità (14%). Rimangono alcune barriere legate per lo più alle abitudini di acquisto: alcuni preferiscono, infatti, pagare tutto subito (17%) o comprare solo se ha la disponibilità economica immediata (12%).

Black Friday: il ruolo dell’elettronica e dell’eldom

Da sempre l’elettronica attrae i consumatori durante il Black Friday. Lo sanno bene gli esercenti, che si aspettano vendite in aumento (per il 39% del campione) e che indicano la telefonia come il principale prodotto a trainare il settore (63%), seguita da pc/tablet e televisori (entrambi al 25%). La stessa dinamica (60%) si registra tra i prodotti per i quali i consumatori ricorrono al credito al consumo. Ottime anche le attese per il Natale, con il 52% dei dealer che si aspetta vendite in aumento e un budget stimato di €360 da spendere interamente tra prodotti elettronici ed elettrodomestici.

Che ormai il Black Friday non duri solo un giorno ma un’intera settimana è cosa nota. Ma gli sconti sono applicati soltanto in quella settimana? È così per il 47% dei convenzionati, mentre il 14% preferisce, invece, anticipare le promozioni di qualche settimana e il 30% non ne applica affatto, spalmandoli su tutto l’anno.

Secondo i dealer intervistati, inoltre, più di 1 cliente su 2 approfitterà delle offerte del periodo per sostituire un vecchio prodotto, il 22% per anticipare i regali tecnologici natalizi e il 16% per concedersi qualche «extra» che altrimenti, senza promozioni, sarebbe stato fuori budget. Il prodotto più acquistato del Black Friday? ll prodotto d’eccellenza sarà lo smartphone (62%) seguito da TV (16%), PC e Tablet (13%).

Oltre 28 milioni di italiani operano sull’e-commerce

Netcomm aggiunge ulteriori considerazioni ai comportamenti dei consumatori in occasione di Black Friday e Cyber Monday. A iniziare dal fatto che il Consorzio è certo che l’e-commerce sarà il motore trainante di questa consolidata occasione di shopping per i consumatori italiani. L’online è infatti entrato stabilmente nelle abitudini di consumo nostrane, con 28,5 milioni di persone che lo utilizzano per i loro acquisti di prodotti e servizi. Un bacino ancora più ampio se si pensa che spesso i consumatori digitali si prestano ad acquistare non solo per sé stessi, ma anche per i propri amici e parenti.

A premiare l’esperienza di acquisto online, tuttavia, non sono solo le promozioni, come in occasione della black week, ma anche la qualità e la velocità dei servizi ai quali possono accedere digitalmente i consumatori. Se infatti nel 2020 le vendite online sono state amplificate dall’emergenza sanitaria in corso, nel 2021 le ricerche condotte da Netcomm – il Consorzio del Commercio Digitale italiano – hanno dimostrato come l’e-commerce italiano sia cresciuto ulteriormente, segno di un apprezzamento e di un radicamento nell’usare i canali di acquisto online da parte degli italiani.

A trainare le scelte d’acquisto dei consumatori italiani online in questo periodo prenatalizio, saranno le categorie del comparto fashion, luxury e lifestyle, soprattutto per l’acquisto di abbigliamento, gioielli, arredamento e giocattoli. Come emerso dall’ultima ricerca di Netcomm in collaborazione con Veepee “Il Customer Journey di prodotti Fashion e Lifestyle”, nell’ultimo anno, su un bacino di acquirenti online composto da circa 28,5 milioni di individui, oltre 1 su 2 (circa 20 milioni) ha utilizzato proprio il canale online per effettuare il suo ultimo acquisto nelle categorie fashion&lifestyle.

Seguono i prodotti per la salute, un settore che  quest’anno ha già registrato una crescita del +43,3% rispetto al 2020, raggiungendo il valore di 1,5 miliardi di euro e abbracciando un bacino di utenza composto da 18 milioni di italiani online.

Non mancheranno gli acquisti di prodotti tecnologici, ma la novità per questi due importanti appuntamenti di shopping quest’anno è rappresentata dal settore del Food & Grocery, un settore che in Italia nel 2021 è cresciuto del +37,5%, in particolare per l’acquisto di prodotti biologici, free-from e 100% italiani, che proprio grazie al digitale riescono meglio a far emergere i propri elementi distintivi.

Black Friday: il tema della sostenibilità secondo Netcomm

“Gli oltre 28,5 milioni di italiani che acquistano online si aspettano certamente da questa black week offerte e promozioni, ma quello che è più interessante osservare è che ricercheranno contenuti personalizzati, servizi in tempo reale e valori intangibili in sintonia con i valori ambientali. La sostenibilità è certamente l’ambito di innovazione su cui i consumatori digitali si aspettano di più dai brand. Gli e-shopper del nostro Paese vogliono che le imprese si impegnino a innovare in ottica di sostenibilità tutti gli aspetti relativi al processo di produzione e di acquisto online di un prodotto: si aspettano soluzioni sostenibili nelle logiche di produzione, nelle modalità di consegna e spedizione, così come nell’utilizzo di confezioni riciclabili ed eco-friendly. La corsa al Natale sui canali online che parte in questi giorni rappresenta una grande opportunità per le piccole e medie imprese italiane: non solo per il crescente numero di consumatori digitali nel mondo, ma anche per le peculiarità dei canali digitali che ben si prestano a valorizzare gli elementi di eccellenza che spesso caratterizzano l’offerta delle aziende italiane” commenta Roberto Liscia, Presidente di Netcomm.