Quasi in concomitanza con l’annuncio ufficiale di LG di rinunciare alla partecipazione al Mobile World Congress 2020 a causa delle potenzialità infettive del Coronavirus, nelle scorse ore è stata pubblicata anche la notizia (errata) di un forfait anche da parte di Zte. In realtà il brand cinese sarà presente come previsto e porterà a battesimo i nuovi modelli. Oltre a proporre un “completo scenario” sul 5G.

Zte e il business del 5G

Il tema che Zte porterà a Barcellona è “Verso il successo del business 5G”, secondo quanto riportato nel comunicato stampa ufficiale dell’azienda. Lo stesso che conferma che “Zte parteciperà a Mwc20 secondo quanto programmato, mostrando una estesa varietà di soluzioni 5G”.

Nella comunicazione di Zte si precisa anche il posto dello stand: 3F30, Hall 3, Fira Gran Via. E il Coronavirus? Questo ha imposto al brand cinese di “rispondere attivamente e organizzare le risorse necessarie nelle aree affette; Zte ha come priorità massima la salute dei propri dipendenti”. Dunque, in accordo con le linee guida del Ministero della salute cinese, “sono state adottate una serie di misure preventive e controlli”.

Le garanzie contro il Coronavirus

Zte ha stilato un elenco di rassicurazione e linee guida per organizzare la partecipazione al Mobile World Congress. Per prima cosa l’azienda raccomanda ai dipendenti (non solo cinesi) di verificare che non ci siano stati sintomi “nelle due settimane precedenti” alla fiera.

Zte inoltre assicura che “tutti i manager che parteciperanno ai meeting di alto livello saranno isolati in Europa per almeno due settimane precedenti a Mwc”. Lo stand e gli equipaggiamenti saranno “disinfettati ogni giorno”.

Infine, il brand assicura che “lo staff presente allo stand sarà interamente proveniente da Paesi extra Cina, principalmente dall’Europa”. Allo stesso tempo, Zte sta operando a stretto contatto con Gsma, l’ente che organizza l’evento, al fine di assicurare il massimo comfort e azzerare il rischio di contagio.