privacy, whatsapp
Razor

La piattaforma di chat di Facebook si appresta a fare entrare in vigore i nuovi termini di servizio e dell’informativa sulla privacy. WhatsApp li attiverà dal prossimo 15 maggio, dopo averli rimandati di qualche settimana. Vale a dire che fra qualche giorno apparirà una finestra nel quale si dovranno accettare le nuove condizioni, ma cosa sono? E cosa succede se non si accettano?

I nuovi termini di servizio di WhatsApp

Si legge nella pagina ufficiale di WhatsApp: “Le modifiche apportate ai nostri Termini di servizio e all’Informativa sulla privacy riguardano le conversazioni tra le aziende e i loro clienti su WhatsApp. Vengono inoltre fornite maggiori informazioni sulla raccolta, la condivisione e l’utilizzo dei dati da parte di WhatsApp. Il nostro impegno a rispettare la tua privacy non è cambiato. Le tue conversazioni personali continuano ad essere protette dalla crittografia end-to-end e rimangono tra te e i tuoi interlocutori. Né WhatsApp né Facebook possono ascoltarne o leggerne il contenuto”.

In sintesi, ecco cosa cambia:

  • si potrà comunicare con più aziende tramite WhatsApp per ottenere un riscontro più immediato che per telefono o email. Tuttavia, queste interazioni sono del tutto facoltative;
  • WhatsApp sta facendo ulteriore chiarezza sulle modalità di raccolta, condivisione e utilizzo dei dati da parte della piattaforma.

Cosa NON cambia:

  • la privacy e la sicurezza delle conversazioni personali con familiari e amici non è toccata;
  • il controllo rimane nelle mani dell’utente: si può decidere se condividere il numero di telefono con un’azienda e rimane in essere la possibilità di bloccarla in qualsiasi momento;
  • accettare i nuovi Termini di servizio non accresce la capacità di WhatsApp di condividere i dati degli utenti con la società madre, Facebook.

Che cosa succede il giorno dell’entrata in vigore?

Per poter assicurare agli utenti il tempo necessario per rivedere le modifiche secondo le proprie tempistiche, WhatsApp ha posticipato la data di entrata in vigore al 15 maggio dei nuovi Termini. Se si decide di non accettarli entro questa data, WhatsApp non eliminerà l’account. Tuttavia, non si avranno a disposizione tutte le funzionalità dell’applicazione finché non saranno accettati le nuove condizioni di privacy. Per un breve periodo di tempo, si potrà ancora ricevere chiamate e notifiche, ma non si potranno leggere o inviare messaggi dall’applicazione.

WhtasApp permette questo tipo di scelte:

  • accettare gli aggiornamenti anche dopo il 15 maggio;
  • prima del 15 maggio, si può esportare la cronologia chat su Android o iPhone e scaricare il rapporto dell’account. Se si desidera eliminare l’account su AndroidiPhone o KaiOS, WhatsApp invita a “pensarci bene perché questa azione non è reversibile, in quanto comporta l’eliminazione della cronologia dei messaggi, l’eliminazione dei backup e la tua rimozione da tutti i gruppi WhatsApp”;
  • se si ha bisogno di assistenza per scaricare i dati dell’account o per eliminare l’account, consigliamo di aprire questa pagina. La normativa riguardante gli utenti inattivi è diversa e specifica per questo tipo di account.