Se siete indecisi su come e quando rendere la vostra casa più “smart”, a partire da oggi la soluzione definitiva, semplice e completa (quantomeno per lo starter kit) è targata Vodafone. Il nome rispecchia perfettamente la strategia Iot dell’operatore rosso: V-Home Mini, in abbinata con la Vodafone Power Station e in esclusiva per i clienti Giga Family e convergenti, a sottolineare l’importanza di creare un ecosistema domestico nel quale la connettività sia centrale e portante nel sostenere la domanda relativa alla domotica. I dati danno ragione al gestore. Dal 2018 al 2019 il giro d’affari italiano relativo alla smart home è cresciuto del 40%, superando ampiamente la quota di 500 milioni di euro. Tuttavia gli italiani spendono pochissimo in questi dispositivi: 8,8 euro a persona ogni anno contro i 30 di Germania e Gran Bretagna e gli oltre 50 euro degli Stati Uniti.

L’unico modo per accelerare su questo fronte è mettere nella case degli italiani quanti più prodotti possibili. Il “mattoncino” iniziale per rendere più intelligente la casa è rappresentato dalle lampadine, il prodotto più richiesto e desiderato dagli italiani, seguite dalle prese smart e dai sensori di movimento. Circa il 70% degli utenti in Italia è a conoscenza delle potenzialità di questi prodotti ma solo il 40% possiede almeno un oggetto di questo tipo e il 65% ha una buona frequenza di utilizzo. Per dire che è proprio la mancanza di conoscenza dei vantaggi ottenibili dall’Iot a decurtare un potenziale di adozione enorme. Gli utenti iniziano ad apprezzarne i vantaggi solo avendo in casa i dispositivi e usandoli.

La categoria dell’operatore che accoglie questi device è denominata V by Vodafone e attualmente accoglie 8 prodotti tra sensori, prodotti antiabbandono, sistemi di allarme e tracker; quest’ultima è la famiglia di prodotti più richiesta. Altro tassello che ha portato all’ideazione di V-Home Mini è l’analisi della propensione alla spesa: meno di 50 euro per gli utenti italiani, che di fatto perimetra lo spazio di azione.

Dunque V-Home Mini è improntato alla facilità (azzerate le complessità di configurazione) e all’economicità (1,99 euro al mese). I dispositivi si gestiscono dallo smartphone con la piattaforma Samsung SmartThings disponibile per Android e iOS. Il pacchetto è composto da tre elementi: l’antenna Zigbee e Z-Wave da abbinare alla Power Station; una lampadina smart; il sensore Iot di movimento. Il pacchetto iniziale offre uno scenario completo di utilizzo che può essere esteso con gli oltre mille prodotti compatibili proposti da Vodafone o acquistabili online da terze parti. Infine, la smart home così composta si comanda da Google Assistant e, con alcune integrazioni, da Amazon Alexa.

Come funziona V-Home Mini

V-Home Mini si affida totalmente all’app SmartThings per connettere tra loro gli oggetti smart, configurare le varie funzioni in modo personalizzato, monitorare la casa in qualsiasi momento e ricevere notifiche immediate in base alle proprie impostazioni.

Nello specifico, il kit è composto dai seguenti prodotti:

  • SmartThings Link: una chiavetta USB per connettere i dispositivi smart alla Vodafone Power Station che diventa il vero e proprio hub della Smart Home;
  • sensore di movimento SmartThings: un sensore orientabile che rileva movimenti fino a 5 metri di distanza, con un’ampiezza di 120 gradi, da collocare su qualsiasi supporto magnetico o nell’apposita basetta fornita in dotazione. Il sensore invia una notifica di allarme immediato se rileva un movimento. Inoltre, può essere utilizzato per accendere automaticamente le luci al passaggio e può anche monitorare i cambiamenti di temperatura all’interno di una stanza;
  • lampadina SmartThings: la lampadina intelligente che permette di regolare l’intensità della luce e configurare l’accensione/spegnimento, direttamente da smartphone o con regole automatiche.

Il kit si può espandere con altri dispositivi come: sensori di rilevamento perdite d’acqua, prese elettriche smart, videocamere, sirene allarme, assistenti vocali, valvole termostatiche smart, soundbar e dispostivi audio, e tanto altro. L’elenco dei prodotti Iot compatibili è disponibile nella pagina: http://voda.it/accessorivhome

Le funzioni principali

Tre i pregi fondamentali della soluzione proposta da Vodafone:

  • V-Home Monitor: il servizio incluso che permette di gestire i dispositivi connessi tramite app, configurare funzionalità in modo personalizzato, impostare il monitoraggio di intrusioni, fumo o perdite d’acqua e ricevere notifiche immediate in base alle proprie impostazioni;
  • 24/7 Alarm Assistant: il servizio incluso che, in caso il cliente non rispondesse alla notifica via app, attiva una serie di modalità di contatto aggiuntive (cinque numeri), come Sms e chiamata da centralino;
  • dati inclusi: i dati utilizzati per la gestione dell’app SmartThings non consumano i Giga dell’offerta mobile.

La piattaforma di Vodafone si attiva in una manciata di passaggi, al termine dei quali è possibile impostare le regole di attivazione e le preferenze di utilizzo, oltre a gestire da remoto i dispositivi e gli elettrodomestici connessi della casa, anche tramite gli assistenti vocali presenti sul mercato.

L’offerta di Vodafone nel dettaglio

V–Home Mini è in esclusiva per i clienti Vodafone convergenti e Giga Family. L’offerta non prevede costo iniziale ma solo una rata mensile di 1,99 euro al mese per i clienti Giga Family e 2,49 euro al mese per i clienti convergenti (per 48 mesi). Inoltre, per i clienti che attiveranno V-Home Mini by Vodafone sarà possibile acquistare con il 50% di sconto uno degli smart device disponibili sul sito.

Servizi aggiuntivi

Per gli utenti che vogliono garantire alla loro casa anche più protezione è possibile attivare al costo aggiuntivo di 1,99 euro al mese i seguenti servizi:

  • V-Home Video Cloud: per avere a disposizione in cloud i video registrati dalla telecamera connessa per 14 giorni e fino a 10 GB;
  • V-Home Alarm Assistance (full): Call center dedicato (24/7) che in caso di intrusioni, fumo o perdite d’acqua, chiama il proprietario di casa più 5 contatti predefiniti;
  • Zurich Assistenza Casa: possibilità di richiedere l’intervento di un professionista in caso di eventi inaspettati.