IWS21

Secondo i più recenti dati di Canalys riferiti al terzo trimestre del 2021, vivo è il quarto player al mondo per numero di spedizioni globali di smartphone, con una quota di mercato pari 10%.

Con una presenza in 50 mercati nel mondo, 400 milioni di clienti, 10 centri R&D e 7 impianti produttivi, vivo riconferma la crescita costante che le ha permesso di raggiungere anche in Q3 2021 il primato nel mercato cinese degli smartphone: secondo gli ultimi dati Counterpoint, vivo è infatti il primo brand di smartphone con una market share pari al 23% e una crescita YoY del 21%.

Uno sviluppo globale forte di decenni di esperienza nel mercato delle telecomunicazioni e dell’impegno quotidiano di 10.500 persone in attività di R&D che hanno portato e continueranno a portare importanti sviluppi in ambito tecnologie avanzate di imaging, algoritmi, AI e mobile computing. Una delle più recenti è sicuramente il vivo Imaging Chip V1, una nuova tecnologia che introduce importanti vantaggi per la fotografia e le riprese video da smartphone.

Facendo leva su un approccio che prevede la comprensione della cultura dei diversi paesi e una gestione locale, basata su interessi e abitudini tipici del singolo mercato, vivo continua ad espandersi anche in Europa: nel 2022, passerà infatti da 10 a oltre 20 mercati accelerando così il processo di globalizzazione del brand.“Siamo soddisfatti di essere il quarto brand di smartphone al mondo e di aver già ricevuto riscontri positivi anche in Europa, nonostante sia passato solo un anno dall’apertura in questo mercato. La nostra esperienza in diversi mercati mondiali e l’approccio locale che stiamo adottando in ogni mercato in cui ci espandiamo sono tra gli asset strategici più importanti che ci permetteranno di affermarci sempre più come un brand globale che progetta tecnologie in grado di supportare le necessità tecnologiche e la creatività degli utenti”, ha dichiarato Vincent Xi, Presidente di vivo Italia.