• Il servizio token di Visa abilita i pagamenti da dispositivi mobili in maniera semplice e sicura.
  • 8 italiani su 10 utilizzano Web e dispositivi mobili per gestire finanze e pagamenti.
  • I possessori di carte Visa possono usare una soluzione innovativa, semplice e sicura che si adatta ai nuovi stili di vita e ai nuovi metodi di pagamento.

I titolari di un conto Visa possono utilizzare Samsung Pay in Italia attraverso gli smartphone compatibili per effettuare acquisti in tutto il mondo in maniera semplice, immediata e sicura. Il Visa Token Service consente di aggiungere le carte di credito e di debito Visa al portafoglio Samsung Pay e di pagare comodamente e in sicurezza in qualsiasi punto vendita che accetta carte Visa. Samsung Pay è ora disponibile per i possessori di carte Visa che effettuano operazioni bancarie con Unicredit, Nexi e Intesa Sanpaolo.

I dispositivi mobili compatibili con Samsung Pay sono: Galaxy S9+, Galaxy S9, Note8, Galaxy S8+, Galaxy S8, Galaxy S7 edge, Galaxy S7, Galaxy A8, Galaxy A5 2017, Galaxy A5 2016, Gear S3 frontier, Gear S3 classic, Gear Sport

Oltre al livello di sicurezza incorporato in Samsung Pay attraverso Samsung Knox e alla verifica biometrica, l’innovativa tecnologia token sviluppata da Visa rende i pagamenti in mobilità più pratici e sicuri attraverso la sostituzione dei dati della carta di pagamento con un identificativo digitale unico. Quando un utente carica la propria carta su Samsung Pay, il Visa Token Service sostituisce le informazioni sensibili sull’account del consumatore con una serie differente di numeri – un “token” – specifico per quella carta e dispositivo. I pagamenti vengono effettuati utilizzando il token in modo che le informazioni sulla carta non vengano mai esposte. Se il telefono viene compromesso o rubato, il token non può essere utilizzato in nessun altro ambiente e può essere facilmente disattivato senza richiedere la cancellazione dell’account Visa.
Davide Steffanini, General Manager di Visa in Italia

Visa e Samsung Pay

Per pagare, è sufficiente scorrere verso l’alto sullo schermo del telefono per selezionare la carta Visa prescelta e confermare il pagamento tramite impronta digitale, scansione dell’iride o passcode. Per completare il pagamento, è sufficiente toccare il dispositivo su qualsiasi terminale POS (Point-of-Sale) abilitato per pagare come con la propria carta Visa. I pagamenti sono confermati immediatamente con un messaggio inviato al dispositivo Samsung. Gli esercenti non hanno bisogno di aggiornare i loro terminali per accettare pagamenti con Samsung Pay, né ci sarà alcun costo aggiuntivo per il commerciante o il titolare di un conto Visa poiché la transazione è una normale transazione con carta Visa.

Pagamenti in mobilità in Italia

Secondo lo studio Visa Digital Payment Study condotto dalla società nel 2017, il numero di consumatori che utilizzano regolarmente un dispositivo mobile per effettuare pagamenti è triplicato rispetto all’anno precedente. Una tendenza che continua a crescere.

Rispetto alla media europea, gli italiani (68%) risultano essere molto propensi a utilizzare servizi di pagamento su dispositivi mobili. Infatti, il 74% utilizza lo smartphone o altro dispositivo mobile per gestire finanze e pagamenti, un dato percentuale che risulta essere il più elevato tra i paesi dell’Europa Occidentale.

Ancora, ben 8 italiani su 10 (81%) utilizzano web e dispositivi mobili per pagamenti e servizi finanziari. Grazie alla capacità di rimuovere ogni informazione sensibile della carta di pagamento del consumatore quando effettua acquisti presso canali digitali, il servizio token di Visa è un pilastro per l’implementazione di transazioni sicure attraverso una vasta gamma di dispositivi connessi.

Visa e l’era dell’Iot

La tecnologia Visa Token Service costituisce il cuore della visione di Visa in ambito IoT (Internet of Things), permettendo transazioni semplici e veloci su qualsiasi dispositivo connesso, da smartphone, tablet e dispositivi wearable, siano essi un orologio o un anello, fino a elettrodomestici e auto.

Visa è focalizzata inoltre sull’implementazione dei pagamenti contactless come modo per semplificare il viaggio dei pendolari nella vita di tutti i giorni. Allo stesso tempo, Visa sta studiando la prossima generazione di trasporti pubblici, in cui servizi di localizzazione, bluetooth e biometria potranno rendere il viaggio ancora più semplice.

L’azienda sta inoltre collaborando con start-up e società fintech per implementare nuove tecnologie che possono aiutare a eliminare i punti problematici sia quando si tratta di trovare un parcheggio sia quando si tratta di pagarlo.