emporia

Una svolta per il social Twitter, che sta dando la possibilità i suoi utenti la possibilità di accedere alla funzionalità Spaces per conversare con gli amici e lasciare che il pubblico ascolti dal vivo. Un cambiamento di rotta (per molti decisamente tardivo) dal momento che aveva lanciato il servizio nel novembre 2020 ma limitandolo solo agli utenti con 600 follower. L’iniziativa Twitter Spaces era nata nel tentativo di contrastare (c’è chi dice eclissare) il successo di Clubhouse con la propria versione di chat room incentrate sull’audio. I risultati sonoi ben diversi. E così, praticamente a un anno di distanza Twitter sta “correndo ai ripari”.

Twitter: ecco Spaces per utenti Android e iOS 

Il ritardo c’è. Ed è per questo che il team di Spaces ha inviato un tweet per annunciare il cambiamento, osservando che gli utenti sia su Android che su iOS saranno ora in grado di ospitare Spaces. Non solo: viene offerta anche una Gif che aggiorna brevemente gli utenti su come ospitare uno “spazio”. Una sorta di tutorial per coloro che (nel tempo intercorso) se ne fossero dimenticati. Nel corso di quest’anno, tante iniziative sono state approntate per Spaces. Ad esempio, la possibilità di aggiungere co-conduttori e fino a 10 relatori. Inoltre, Twitter ha creato un fondo per i creatori di Spaces chiamato Spark Program e ha persino pilotato Ticketed Spaces, altrimenti noti come sale audio che richiedono il pagamento di ingresso. Il tutto senza dare a tutti gli utenti la possibilità di ospitare le proprie stanze. Di contro, Clubhouse è uscito dallo stato di solo invito nello scorso luglio e da allora gli utenti mobili sono stati in grado di giocare l’app. Insomma, vedremo se Twitter con questa “rincorsa” riuscirà a recuperare il terreno perduto.