twitter
Razor

Twitter ha annunciato due novità che da un lato rientrano tra i cambiamenti più sostanziali introdotti dalla piattaforma nell’ultimo periodo e dall’altro ricalcano schemi già consolidati da alcuni competitor: la possibilità per gli utenti di addebitare ai propri follower l’accesso a contenuti aggiuntivi e la possibilità di creare e unirsi a gruppi basati su interessi specifici.

La funzione di pagamento prende il nome di Super Follows e consentirà agli utenti di Twitter di far pagare un abbonamento ai follower in cambio di contenuti extra. Tali contenuti potrebbero concretizzarsi in tweet bonus, nell’accesso a un gruppo della comunità, nell’iscrizione a una newsletter o in un badge che indica il supporto e la fidelizzazione dell’utente al “tweeter” di riferimento. In uno screenshot che rivela l’aspetto prototipo della nuova funzione, Twitter ha mostrato un esempio in cui un utente addebita 4,99 dollari al mese per offrire una serie di vantaggi. Secondo Twitter è un sistema che permette a creatori ed editori di essere pagati direttamente dai propri fan.

Del resto gli strumenti di pagamento diretto sono diventati sempre più importanti per i creatori di contenuti in particolare negli ultimi anni. Patreon ha avuto un enorme successo e altre piattaforme tra cui Facebook, YouTube e persino GitHub hanno lanciato funzionalità di pagamento diretto per i creatori.

Twitter ha anche annunciato una nuova funzionalità chiamata Comunità (Communities), che ricorda i gruppi di Facebook. Le persone possono creare e unirsi a gruppi attorno a interessi specifici, come gatti o piante, suggerisce Twitter, consentendo loro di vedere più tweet incentrati su tali argomenti. I gruppi sono stati un enorme successo per Facebook (e anche un enorme problema di moderazione) e potrebbero essere uno strumento particolarmente utile su Twitter, poiché la natura aperta del servizio può rendere difficile per i nuovi utenti iniziare a muovere i primi passi sulla piattaforma.