gfk
emporia

Nella settimana che precede l’inizio del processo di switch off, che è ufficialmente partito il 20 ottobre e prevede il coinvolgimento di 15 canali nazionali (Rai e Mediaset), GfK registra una forte crescita delle vendite di Televisori (+120%), con oltre 217.000 unità vendute di Tv.

Lo scorso 23 agosto è entrato in vigore il decreto interministeriale sul Bonus Rottamazione TV, che ha come obiettivo quello di incentivare l’acquisto di nuovi TV e decoder in vista dell’annunciato switch-off che sancirà il passaggio ai nuovi standard di trasmissione (MPEG4, DVBT-2/HEVC). Secondo le rilevazioni GfK Market Intelligence questo incentivo e lo switch off hanno avuto un effetto immediato sulle vendite nelle prime settimane di introduzione che sta continuando anche nel mese di ottobre.

Il 20 ottobre è iniziato infatti il processo che porterà al passaggio di tutti i canali nazionali alla codifica MPEG4 e che terminerà presumibilmente entro sei mesi. L’avvicinarsi di questa data ha portato un numero consistente di Italiani a decidere di sostituire il proprio televisore approfittando anche delle agevolazioni statali.

Nella settimana 41 – quella compresa tra l’11 e il 17 ottobre 2021 – sono stati venduti oltre 217.000 televisori, con una crescita pari al +120% a unità rispetto alla stessa settimana del 2020. Il trend è decisamente positivo anche se si confronta il dato della settimana analizzata con la settimana precedente: in questo caso la crescita è stata pari al +16%.

Se analizziamo il trend a valore, riscontriamo una crescita ancor più marcata, pari al +152% rispetto alla settimana 41 del 2020. Questo forte incremento è dovuto a due fattori: da un lato la domanda superiore all’offerta – legata anche alle problematiche di approvvigionamento dei produttori – dall’altro l’aumento dei costi delle materie prime e della logistica, che hanno contribuito alla crescita del prezzo medio dei TV rispetto al 2020 (+26% complessivamente da inizio anno).