emporia

Kostaz Vouzas, ceo per l’Europa e le americhe di Philips TV & Sound, è un “must have” nelle presentazioni di TP Vision, l’azienda che controlla il marchio Philips per i segmenti Tv e audio. Perché infonde entusiasmo e ha la capacità di condensare in poche parole il concetto che sta animando l’azienda, soprattutto con la nuova gamma Philips Tv Oled+: “Continueremo a puntare sulla qualità, sia essa declinata sui Tv o sull’audio, perché per fare la differenza bisogna offrire un’ampia ma correttamente segmentata gamma di prodotti, un design curato e assicurare i migliori benefici ai consumatori”.

Questa è anche la ricetta che ha portato TP Vision a crescere per il quarto anno consecutivo, per di più proponendo prodotti, in particolare sul fronte dei Tv Oled, allo stato dell’arte e con una resa visiva tra le migliori. Le novità di prodotto e le prospettive per la parte finale del 2021 sono state riassunte nell’evento TP Vision Live 2021, nel quale sono stati mostrati i nuovi Tv e gli accessori audio che “scalderanno” l’autunno di Philips TV & Sound. Tra le altre cose, spicca il fatto che questo evento ha sostituito la storica presentazione a Ifa, la fiera di Berlino che quest’anno non si svolgerà. Mentre l’evento del brand è stato in streaming ma con anche palcoscenici live ad Amsterdam e a Londra (negli storici Abby Road Studios “arredati” dalle soluzioni acustiche di Bowers & Wilkins, partner di TP Vision). Secondo i dati forniti dall’azienda, hanno partecipato oltre 1.500 persone in tutto il mondo.

Al termine dell’evento abbiamo intervistato Paolo Vecera, Business & Marketing Manager Philips TV & Sound per Italia, Grecia, Malta e Cipro di TP Vision Italia, per avere comprendere quando e come le novità di prodotto arriveranno in Italia e come l’azienda si sta preparando allo switch-off.

TP Vision Live 2021 riparte dalla crescita del brand Philips

Come anticipato, è Kostas Vouzas a snocciolare le performance dell’azienda. Negli ultimi quattro anni, si è registrata una crescita dei ricavi a valore pari al 40% mantenendo invariata la redditività ma aumentando la quota di mercato. Le vendite del primo semestre 2021 rispetto allo stesso periodo del 2020 hanno registrato quanto segue:
crescita complessiva delle vendite TV e audio del 46%;
l’incremento a volume degli Oled Tv è stato del 72%;
la gamma TV Performance Series (che include The One) ha registrato un aumento delle vendite pari al 15%;
il segmento di punta di Philips degli Oled+ ha raddoppiato le vendite rispetto al 2020;
gamma completa di pannelli con un’offerta che spazia tra Led, MiniLed, Oled e Oled+.

A ciò si aggiungono una serie di tecnologie che caratterizzano in modo unico e imprescindibile l’offerta di Philips TV & Sound. A iniziare da Ambilight, che è la funzione cardine su cui verte la differenziazione nel segmento dei televisori. A cui si aggiunge un reparto ricerca e sviluppo di Philips (TP Vision) impegnato a ottimizzare al massimo la qualità visiva dei pannelli e a continuare a sviluppare il processore P5, piattaforma di elaborazione su cui poggiano le funzioni più evolute dei Tv sia per massimizzare la qualità visiva sugli Oled e Oled+, sia per preservarne le prestazioni nel tempo con appositi strumenti che evitano il burn-in.

Negli ultimi due anni l’azienda si è anche concentrata sull’audio. Ecco perché a TV si è aggiunto il suffisso Sound nel brand Philips. Questo ha portato a valorizzare di nuovo il marchio Fidelio con una gamma di cuffie e soundbar di elevata qualità, premiate con numerosi riconoscimenti. TP Vision ha anche lanciato con successo l’ampia gamma di cuffie sportive Philips Go Sports, diventando rapidamente il marchio di serie “A” in un segmento di mercato in rapida crescita.

Di più. Se la qualità visiva è un “obbligo” per TP Vision, parallelamente l’impegno non viene meno, anzi, sul fronte audio anche per i Tv. Da qui l’intensa collaborazione con B&W che ha portato alla co-ingegnerizzazione delle configurazioni sonore abbinate ai Tv Oled e, da quest’anno, MiniLed.

La relazione tra TP Visione e B&W è ben più di una collaborazione: se non un matrimonio è di certo un connubio. Perché B&W non si limita a eseguire l’equalizzazione e la calibrazione degli speaker, come avviene generalmente in questo tipo di rapporti. B&W progetta la sezione acustica di modello di Tv di Philips tenendo in considerazione gli ingombri e le caratteristiche, al fine di assicurare la migliore configurazione audio per ciascuna linea di prodotto, oltre a ottimizzarne la resa e l’equalizzazione sonora. Da un punto di vista puramente costruttivo, le due aziende operano in simbiosi da ormai quattro generazioni di Tv per raggiungere quello che è stato definito il “True Sound”. O, vedendola in altro modo, per combinare al meglio audio e video.

Philips Oled+ 986 e Oled+ 936: sintesi della vision del brand

La stretta collaborazione tra Philips TV e Bowers & Wilkins si declina nei due nuovi modelli Oled+: Philips Oled+ 986 e Oled+936.

I due televisori Oled+ 986 e Oled+ 936 possono fare affidamento sui più recenti pannelli Oled che garantiscono performance migliori in termini di reattività e qualità visiva, oltre a produrre il 20% di luminosità di picco in più. La solida base di partenza è rappresentata dal twin-chip di quinta generazione: il processore P5 con AI Intelligent Dual Picture per aumentare ed elevare le prestazioni “picture quality”. Philips promette migliori nitidezza e colori, tonalità della pelle più accurati e un superiore contrasto su tutte le sorgenti video. Tutto ciò perfeziona la migliore riproduzione dei contenuti abilitati al Dolby Vision, specialmente per l’HDR quando si usa la “modalità Dolby Bright”.

La quinta generazione del P5 AI ha ora la nuova funzione Film Detection che si aggiunge alle cinque categorie AI esistenti, mentre l’Ambient Intelligence include il sensore di luce del TV nella funzionalità AI per garantire che il contrasto, sia per i contenuti SD o HDR, sia sempre ottimizzato per i livelli di luce ambientale circostante.

Philips continua a supportare tutti i principali formati HDR. Oltre alla compatibilità con HLG, HDR10 e HDR10+, entrambi gli Oled+ 986 e Oled+ 936 ora supportano HDR10+ Adaptive che abbina metadati dinamici HDR10+ con informazioni sulla luce ambientale in tempo reale per ottimizzare automaticamente i livelli di luminosità in base all’ambiente e aumentare i dettagli nelle immagini scure in ambienti luminosi, scena per scena.

A ciò si aggiunge l’Ambilight sui quattro lati per offrire un’esperienza cinematografica e di gaming superiore. In quest’ultimo caso grazie anche alla combinazione tra la connettività Hdmi 2.1 con VRR, Freesync Premium & G-Sync e con la latenza più bassa di qualsiasi dei migliori TV Oled del 2021.

Sempre per i gamer è pensata la funzione Fast Motion Clarity che offre una transizione fluida da un’immagine all’altra con una maggiore nitidezza ma senza artefatti ed evitando lo sfarfallio di campo operando a 100Hz anziché il più comune a 50Hz.

Un’altra caratteristica unica dei pannelli ad alta rendimento di Oled+ 986 ed Oled+ 936 è la tecnologia tecnologia anti burn-in, affidata al processore P5, che utilizza una funzione di rilevamento dei loghi avanzata per monitorare una griglia di 32.400 zone, in modo da rilevare molto accuratamente i contenuti statici e ridurre gradualmente l’intensità delle sue emissioni luminose locali ed evitare il burn-in Il tutto senza compromettere le prestazioni di altre parti dello schermo.

La funzione Calman Ready offre una calibrazione di livello professionale, che porta facile accesso alla calibrazione automatica del colore permettendo al TV di essere regolato in maniera accurata in modo da assicurare una precisione assoluta del colore secondo gli standard di mercato.

I nuovi modelli continuano anche la tradizione dei loro predecessori nell’offrire il meglio del design europeo, con rifiniture in materiali autentici quali il tessuto Kvadrat, vetro e metallo ed un telecomando premium con un rivestimento in pelle sostenibile Muirhead. Con un leggero cambiamento rispetto ai modelli precedenti, sia l’Oled+ 986 che l’Oled+ 936 dispongono di griglie micro-mesh sulla parte anteriore dell’altoparlante rivestite con tessuto Kvadrat.

Obiettivo: immagini migliori, audio al top

Gli Oled+ 936 e Oled+ 986 sono corredati da un sistema acustico Bowers & Wilkins completamente riprogettato e migliorato per garantire che i TV continuino a offrire la migliore qualità.

Entrambi i modelli sono dotati di un decoder Dolby Multistream migliorato e sfruttano la connettività Hdmi eARC per un trasferimento più efficiente dei contenuti audio.

Inoltre, assieme alla nota tecnologia Tweeter-on-top, la qualità all’avanguardia del suono dell’Oled+986 include ora coni Continuum caratteristici della Bowers & Wilkins, con entrambe le tecnologie anche presenti negli iconici altoparlanti 800 Diamond Series (la scelta preferita degli Abbey Road Studios).

Oled+ 986: top di gamma senza compromessi

Disponibile nella versione da 65” dal quarto trimestre 2021, l’Oled+ 986 mira ad assicurare le migliori prestazioni di qualità d’immagine e il più avanzato sistema audio integrato sul Tv. Così che possa essere usato anche come sistema musicale, non solo come completa configurazione audio/video.

La cassa dell’altoparlante è ancora collocata in un alloggiamento rigido dedicato, posizionato sotto il TV, mentre il driver Tweeter-on-Top ha ora un nuovo involucro ed il nuovo tubo metallico di Nautilus per migliorare la dispersione di calore data dalla maggiore potenza dei nuovi amplificatori.

I tre driver per i medi-bassi da 100mm hanno ora coni Continuum, assieme ad un circuito vocale più raffinato e componenti crossover.

Il nuovo sistema acustico si esprime per creare un soundstage più esteso e spazioso che traccia accuratamente il dialogo al centro dello schermo, fornendo al contempo una risoluzione audio maggiore, una minore distorsione e un volume sonoro tale da riempie la stanza.

La montatura separata Tweeter-on-Top garantisce che le prestazioni ad alta frequenza vengano emesse senza la sfocatura associata alla diffrazione tipica di quando i tweeter sono montati su strutture più grandi.

All’interno della soundbar integrata nel Tv vi sono tre comparti isolati e indipendenti, con quelli di destra e di sinistra anche dotati di tweeter separati montati su baffle, posizionati alle estremità del sistema di altoparlanti, assicurando un suono straordinariamente coinvolgente con una chiarezza e un dettaglio eccezionali.

Per un’ulteriore estensione dei bassi, se la stanza o l’utente lo richiedessero, sia l’Oled+ 986 che Oled+ 936 prevedono l’opzione di collegare un subwoofer esterno attivo.

L’Oled+ 986 è dotato di un decoder Dolby Atmos e di un Virtualizer Atmos per un audio spazioso che si combina con il sistema Ambilight a quattro lati per creare un’esperienza visiva più immersiva possibile.

L’Oled+986 da 65” sarà disponibile dal quarto trimestre 2021 al prezzo consigliato al pubblico di 3.999 euro.

Oled+ 936: l’equilibrio perfetto

Disponibile a partire dal quarto trimestre 2021 nei modelli da 48”, 55” e 65”, l’Oled+ 936 ha ricevuto una serie di aggiornamenti rispetto al modello della generazione precedente.

I miglioramenti includono una maggior qualità delle differenti componenti crossover, nuovo surround per tutti e tre i tweeter (19 mm), un nuovo profilo più rigido del cono 100x65mm e un magnete più potente per il driver dedicato ai bassi, nuove bobine mobili per i quattro driver mid-range (50 mm) e nuovi coni di profilo per le unità di elevazione Atmos leggermente riposizionate.

Il risultato per il sistema 3.1.2. è una maggior precisione, controllo e potenza, per migliorare la risoluzione fornendo più energia e una più ampia diffusione nella stanza.

L’altoparlante rigido separato continua ad essere costruito in ABS rinforzato con fibra di vetro a sezione spessa, sostenuta da una struttura capace di controllare qualsiasi risonanza indesiderata. La scocca è arricchita da un braccio angolato minimal in metallo che funge da supporto da tavolo del TV.

Come l’Oled +986, anche questo modello può essere montato a parete.

L’Oled+936 riconoscerà e decodificherà automaticamente i contenuti Dolby Atmos per offrire i migliori risultati, mentre i nuovi driver elevation riposizionati offrono una migliore integrazione con i contenuti sullo schermo.

In alternativa, attivando la modalità Movie, Game o Personal, il Tv attiverà i “driver elevation” per offrire la stessa eccezionale immersione del full Dolby Atmos anche ai contenuti non-Atmos.

La tecnologia Philips Ambilight a quattro si sposa perfettamente con le prestazioni audio all’avanguardia Dolby Atmos dell’Oled+936 per continuare ad offrire l’esperienza di visione TV più coinvolgente attualmente disponibile.

Philips Oled+936 sarà disponibile dal quarto trimestre 2021 rispettivamente ai prezzi consigliati al pubblico di 1.999 euro (48” Oled+936), 2.499 euro (55” Oled+936), 3.499 euro (65” Oled+936).

Processore P5: focus sulla “picture quality”

La gamma Oled+ 2021 integra la versione a doppio chip della quinta generazione del processore P5 continua a essere l’unica ad offrire AI Smart Bit Enhancement 2.0 e AI Machine Learn Sharpness e una funzione Perfect Natural Reality migliorata. Nella declinazione presente sui nuovi modelli aggiunge la classificazione dei contenuti AI (incluso il film detection) e Ambient Intelligence.

Questa ricca dotazione di tecnologie è funzionale per sfruttare le caratteristiche dei nuovi Oled+, dotati di un nuovo strato per la trasmissione della luminosità e di un Micro Lens Array per offrire un miglioramento del 20% nell’emissione di luce di picco e angoli di visione perfezionati.

La funzionalità AI avanzata di Philips TV si basa sulle eccellenti prestazioni AI dei set Oled 2021 esistenti, si affida alla la potenza di elaborazione extra assicurata dal chip AI dedicato. Una novità per il 2021 è l’aggiunta della classificazione dei contenuti AI con film detection e Ambient Intelligence per integrare in modo intelligente il sensore di luce del set nel funzionamento dell’AI.

La funzione Film detection consente al P5 di quinta generazione di “individuare” automaticamente i film, adeguare la resa del pannello e offrire allo spettatore la possibilità di passare alla modalità Filmmaker o Home Cinema (le due modalità sono differenti, perché la prima prevede che il profilo di calibrazione sia fornito dal contenuto; nel secondo caso è il P5 che ottimizza la resa visiva frame per frame).

Ambient Intelligence utilizza un nuovo parametro di misurazione per regolare in modo intelligente la presentazione di entrambi i contenuti SDR e HDR e fornire il contrasto ottimale per il livello di luce in tutti gli ambienti di visualizzazione, offrendo migliori prestazioni HDR per HLG, HDR10 e HDR10+ e persino sorgenti Dolby Vision tramite il Dolby Bright mode.

I nuovi Oled+ di Philips offrono anche HDR10+ Adaptive che combina metadati dinamici HDR10+ con informazioni sulla luce ambientale in tempo reale per consentire livelli di luminosità ottimizzati automaticamente, adattati scena per scena all’ambiente di visualizzazione.

La potenza extra dell’Intelligent Dual Picture Engine, ossia il P5, rende i nuovi Oled+ unici nella gamma Oled di Philips con l’offerta delle funzioni AI Smart Bit Enhancement 2.0, AI Machine Learning Sharpness e Perfect Natural Reality migliorata.

Anziché applicare un’impostazione di nitidezza sull’intera immagine, la funzione AI Machine Learning Sharpness apporta il miglioramento della nitidezza “locale” all’interno del fotogramma, applicando impostazioni diverse in regioni specifiche dell’immagine per garantire una nitidezza ottimale sull’intera immagine.

La funzione AI Smart Bit Enhancement 2.0 risolve il problema della perdita di dettagli quando si rimuove il banding da contenuti provenienti da sorgenti a bassa definizione o bassa qualità. Applicando la potenza di elaborazione extra del chip AI aggiuntivo, il sistema può estendere il video a 8 bit fino a una precisione vicina a 14 bit nelle aree in cui si verifica il banding, ottenendo gradazioni più uniformi senza perdita di dettagli in altre parti dell’immagine.

Il sistema AI avanzato presenta anche una versione AI migliorata dell’esclusiva tecnologia Perfect Natural Reality di Philips TV che ora converte il contenuto sorgente SDR in un’immagine simile all’HDR con il 30% in più di nitidezza naturale, grazie a una nuova funzione di rilevamento e miglioramento delle luci, che si combina con i sistemi hanno migliorato il contrasto, creando un’immagine visibilmente più realistica con dettagli più profondi.

Un’altra novità del 2021 è la funzione Fast Motion Clarity, che offre una transizione ultra-realistica e fluida da un’immagine all’altra con una maggiore nitidezza ma senza artefatti ed evitando lo sfarfallio di campo operando a 100Hz anziché il più comune a 50Hz.

Fast Motion Clarity (FMC) evita l’effetto di sfocatura del movimento ‘sample & hold’ utilizzando l’inserimento della cornice nera a 120 Hz per scrivere continuamente le immagini sullo schermo riga per riga, per una transizione graduale da un’immagine all’altra, operando efficacemente come una retroilluminazione.

Agli spettatori sono offerte quattro impostazioni per FMC: Off, MIN, MID o MAX.

Tutta la qualità delle immagini dei modelli Oled+ 2021 è disponibile anche per i gamer grazie all’introduzione della connettività HDMI 2.1 che offre e-arc, VRR per contenuti 4K da 48Hz a 120Hz a una banda passante di 48Gbps (444, 12 bit) mentre le modalità Freesync Premium e Auto Game vengono aggiunte anche alla modalità di latenza automatica dei set di generazione precedente. Il risultato è una latenza minima di soli 11 ms (7 ms dalla piattaforma e 4 ms dal display).