TP-Link presenta le soluzioni per la connettività a prova di Smart Working
Note 20 banner big

Come ricorda TP-Link, c’è una cosa che la situazione attuale ci sta insegnando è l’importanza di avere gli strumenti giusti per attuare lo Smart Working e questo vale sia per le aziende che per i lavoratori. Se le prime devono permettere l’accesso sicuro ai propri sistemi mediante una semplice connessione a Internet, i dipendenti necessitano di due cose, ovvero degli strumenti adatti, come un laptop o un tablet, e di una connettività stabile e dalle buone prestazioni. Non dimentichiamo, infatti, che Smart Working significa fare da casa tutto ciò che normalmente si fa in ufficio: non solo l’accesso all’e-mail, ma anche al gestionale dell’azienda, agli applicativi, nonché i meeting con i colleghi e i clienti. Si tratta di un approccio diffuso e che, alla luce di quanto sta succedendo oggi in Italia, si è diffuso anche al campo dell’istruzione con il cosiddetto Home Schooling. 

In entrambi i casi, quindi per lavoro o per studio, se la connessione non è stabile e dalle elevate prestazioni, a soffrirne è la produttività: call che si interrompono, video e audio non sincronizzati e latenza evidente sono solo alcuni dei campanelli d’allarme di una rete che non è in grado di far fronte alle proprie esigenze e a quelle degli altri membri della famiglia, nonché di tutti i dispositivi di smart home

TP-Link: prodotti e soluzioni

TP-Link offre una gamma completa di soluzioni di connettività domestica capace di soddisfare non solo le attuali esigenze di telelavoro e didattica digitale, ma anche quelle di un’intera famiglia. Una soluzione perfetta sono i Router 4G, in versione desktop e portatile. Tante persone, infatti, hanno una connessione domestica non delle migliori, magari lenta, poco affidabile oppure sono vincolate ad una ADSL i cui limiti in upload ne sconsigliano l’uso per trasferimenti di file o videoconferenze. In tutti questi casi, un Router 4G permette un miglioramento netto delle prestazioni con il semplice inserimento di una SIM dati.

Tra i modelli a portfolio della linea Archer MR, tutti adatti a gestire le esigenze dello Smart Working, il router MR600 è compatibile con la rete 4G+ e può raggiungere i 300 Mbps, più che sufficienti non solo per lavorare, ma per supportare diverse attività contemporanee dei membri della famiglia. La linea portatile TP-Link Mi-Fi, dal canto suo offre prestazioni di connettività analoghe ai dispositivi fissi ma con il vantaggio delle dimensioni ultracompatte e della batteria ricaricabile integrata. 

Chi ha già una linea fissa capace di gestire le esigenze di Smart Working ma vuole prestazioni migliori può optare per un modem-router capace di sfruttare al massimo la propria connessione e di condividerla con tutti i device di casa. La gamma si compone di modelli per connessioni in fibra F, come Archer AX50, con prestazioni fino a 1 Gbps, fibra/rame fino a 300 Mbps (come Archer VR1210v), o rame fino a 20 Mbps. In quest’ambito sono peraltro molto interessanti le proposte compatibili con lo standard Wi-Fi 6, che non solo offre prestazioni elevatissime, ma le garantisce a un numero elevato di dispositivi, risultando così perfetto (anche) per applicazioni di smart home.

Tutto ciò si aggiunge a svariate tecnologie dedicate a massimizzare le prestazioni della rete, e quindi dell’esperienza online: tra queste, le funzioni di controllo del traffico (QoS), la riduzione della latenza, il MU-MIMO che garantisce qualità a molte connessioni simultanee e il Beamforming, che indirizza il segnale Wi-Fi direttamente verso i client connessi, per le migliori prestazioni possibili. Nel caso in cui, invece, la connessione wireless non sia disponibile o la scheda rete Wi Fi integrata nei dispositivi non sia abbastanza potente, il problema può essere risolto grazie ad una scheda di rete USB o PCIe.

Infine, lavorare in Smart Working può diventare un’ottima occasione anche per migliorare la propria rete di casa. Anche in questo caso, la soluzione ideale possono essere i Range Extender, che migliorano la copertura del Wi-Fi in casa, o i kit Powerline, che sfruttano la rete elettrica per portare la connettività ovunque, anche a grande distanza del router.

Webinar gratuiti per l’utente finale 

Ma non è tutto. TP-Link si fa promotrice di un’iniziativa interessante rivolta a chiunque voglia approfondire le dinamiche del lavoro agile e Home Schooling. L’azienda mette inoltre a disposizione webinar gratuita per spiegare quali strumenti utilizzare e come sfruttare al massimo le tecnologie per ottimizzare la rete domestica. Si terranno mercoledì, 25 marzo e venerdì, 27 marzo dalle ore 11.00 alle ore 12.00.

All’impegno dell’azienda si affiancano, infine, iniziative e incentivi pubblici dedicati al mondo della scuola, come la Carta del Docente, per l’acquisto degli hotspot Wi-Fi, della quale si potrà usufruire fino al 31 marzo.