Note 20 banner big

La fonte è autorevole e la notizia è una bomba: dopo Microsoft, anche Twitter sta dialogando con TikTok per acquisire l’unità aziendale relativa agli Stati Uniti. La news è stata pubblicata sul The Wall Street Journal.

Nessuna delle due parti ha voluto commentare l’articolo del prestigioso quotidiano, che ha pubblicato lo “scoop” nelle scorse ore a firma di Georgia Wells e Cara Lombardo.

I dialoghi tra TikTok e Twitter sono in fase “preliminare” e si innestano in un contesto nel quale anche Microsoft è interessata al social network controllato dalla cinese Bytedance. Tanto che l’azienda di Redmond ha chiesto a Trump di in queste negoziazioni, la cui data ultima per l’acquisizione è stata fissata per il prossimo 15 settembre. Il 20 settembre scatterà invece il bando imposto dall’amministrazione statunitense che bloccherà le funzioni e i servizi di TikTok nei 50 Stati.

Anche Twitter mira all’unità aziendale statunitense di TikTok. Josh Gartner, il capo della comunicazione del sito che cinguetta, ha detto: “Non commentiamo i rumor di mercato”.

Sta di fatto che persone vicine a Twitter hanno confermato non solo l’interesse ad acquisire TikTok ma anche un piano strategico per integrare le piattaforme e la convinzione nel voler concludere in modo positivo l’acquisizione.

Microsoft, la prima che ha mostrato interesse verso il social “musicale”, ha previsto di investire una cifra tra 10 e 30 miliardi di dollari per perfezionare l’acquisto delle operazioni statunitensi. Il valore riconosciuto da Twitter è ancora tutto da definire, dato che la capitalizzazione di mercato di Twitter è pari a circa 26 miliardi di dollari. Il market cap di Microsoft è pari a 1,6 trilioni di dollari.

Secondo i due giornalisti che hanno firmato l’articolo sul The Wall Street Journal, l’acquisizione di TikTok da parte di Twitter potrebbe essere più semplice perché “più piccola” e quindi con un “livello di verifica dell’antitrust” inferiore a quella di Microsoft.