The Document Foundation annuncia LibreOffice 6.0

35
Libre-office-6

The Document Foundation annuncia LibreOffice 6.0, una nuova versione significativamente migliore della suite libera per ufficio, che celebra il settimo anniversario della prima versione di LibreOffice. Oggi, LibreOffice è più potente, semplice e sicuro, e offre una eccellente interoperabilità con i documenti di Microsoft Office.

LibreOffice 6.0 è immediatamente disponibile per Windows, macOS e Linux, e per il cloud. La nuova versione aggiunge un gran numbero di nuove e importanti funzionalità sia al motore che ai singoli moduli (Writer, Calc e Impress/Draw), con l’obiettivo di offrire agli utenti il meglio in termini di produttività individuale.

Un video che sintetizza le principali nuove funzionalità di LibreOffice 6.0 è disponibile su YouTube.

Potenza
La Notebookbar, nonostante sia ancora una funzionalità sperimentale, è stata arricchita con due nuove varianti: Barra Raggruppata Completa per Writer, Calc e Impress, e Barra a Schede Compatta per Writer. La finestra di dialogo Caratteri Speciali è stata modificata, con l’aggiunta di una lista per i caratteri Recenti e Favoriti, e una funzione di Ricerca. Anche la finestra di dialogo Personalizza è stata modificata, e oggi è più moderna e intuitiva.

A Writer è stato aggiunto il menù Formulario, che rende più facile l’accesso a una delle funzionalità più potenti – e spesso sconosciute – di LibreOffice: la possibilità di progettare formulari, e di salvarli come formulari PDF standard. La barra di Ricerca è stata migliorata con l’aggiunta di un menù a tendina con una lista delle tipologie di ricerca, e per rendere più veloce la navigazione. È stato modificato anche il formato di riferimento per le tabelle, ed è stata aggiunta una nuova collezione di stili di tabella che riflette l’evoluzione del gusto.

La funzione di Stampa in Serie (Mail Merge) è stata migliorata, e oggi è possibile usare un documento di Writer o un file XLSX come fonte dei dati.

A Calc sono state aggiunte le funzioni SEARCHB, FINDB e REPLACEB, previste dallo standard ODF 1.2, per migliorare il supporto del formato standard ISO. Inoltre, adesso è possibile esportare in formato PNG o JPG una selezione di celle o un gruppo di forme.

In Impress, il formato di riferimento delle slide è stato modificato in 16:9 per supportare le dimensioni degli schermi e dei proiettori più moderni. Come conseguenza di questa modifica, sono stati aggiunti 10 nuovi modelli e un paio di vecchi modelli sono stati aggiornati.

Semplicità
Il vecchio WikiHelp è stato sostituito da un nuovo sistema di Help Online, basato su pagine web che possono essere visualizzate anche sugli apparati mobili. In generale, l’Help di LibreOffice è stato aggiornato sia in termini di contenuti che di codice, e altri miglioramenti verranno apportati durante la vita della famiglia LibreOffice 6.

Oggi, i dizionari utente gestiscono l’apposizione e le parole composte. Si tratta di un miglioramento generale per il controllo ortografico all’interno di LibreOffice, che può rendere più veloce il lavoro per gli utenti di Writer. Invece di gestire manualmente le diverse forme di una nuova parola in una lingua morfologicamente ricca o le parole composte, il correttore ortografico Hunspell può riconoscere automaticamente una nuova parola con le apposizioni o i termini composti, sulla base di un modello grammaticale.

 

Interoperabilità
L’interoperabilità con OOXML è stata migliorata in diverse aree: l’importazione delle SmartArt e l’importazione/esportazione dei controlli ActiveX, il supporto dei documenti di testo e dei fogli elettronici embedded, l’esportazione dei video embedded nei file PPTX, l’esportazione dei riferimenti incrociati nei file DOCX, l’esportazione dei campi di Stampa in Serie nei file DOCX, e una serie di miglioramenti ai filtri PPTX per impedire la creazione di file corrotti.

Inoltre, sono stati aggiunti dei filtri per l’esportazione dei documenti Writer in formato ePub e l’importazione dei file QuarkXPress, e sono stati migliorati i filtri di importazione dei file EMF+ (Enhanced Metafile Format Plus) usati dai documenti Microsoft Office. Infine, sono stati aggiornati anche i filtri di esportazione in formato ODF, per facilitare la visualizzazione delle immagini agli altri software compatibili ODF.

Sicurezza
Le chiavi OpenPGP possono essere usate su tutti i sistemi operativi desktop, con il supporto sperimentale per la crittografia basata su OpenPGP. Per utilizzare questa funzionalità, gli utenti dovranno installare il software GPG (GNU Privacy Guard) per il proprio sistema operativo.
Inoltre, è stata migliorata la classificazione dei documenti, che permette anche di adottare più policy (che possono essere esportate verso i file OOXML). Writer supporta la marcatura e la firma a livello di paragrafo.

LibreOffice Viewer per Android
La prossima versione di LibreOffice Viewer per Android sarà in grado di creare nuovi documenti, offrirà una barra a schede per le opzioni di formattazione, e consentirà agli utenti di aggiungere immagini o direttamente dalla macchina fotografica o da un file memorizzato in locale o sul cloud. Inoltre, l’interfaccia utente di Calc verrà migliorata con l’aggiunta di intestazioni delle colonne, mentre Impress offrirà una modalità di presentazione. La disponibilità di questa nuova versione è prevista durante il primo trimestre del 2018.

Installazioni a livello aziendale
LibreOffice 6.0 rappresenta l’espressione più avanzata – in termini di funzionalità e di innovazione – delle suite open source per la produttività individuale, e in quanto tale è indirizzato agli appassionati di tecnologia e agli utenti più avanzati e competenti (power user).
Per l’installazione nelle aziende, TDF continua a suggerire la famiglia 5.4 – più matura – giunta alla versione 5.4, con il supporto di professionisti certificati (la lista è disponibile qui: http://www.libreoffice.org/get-help/professional-support/).
LibreOffice viene utilizzato da organizzazioni di ogni dimensione in ogni continente. La lista delle principali migrazioni annunciate dai media è sul wiki TDF: https://wiki.documentfoundation.org/LibreOffice_Migrations.

Disponibilità di LibreOffice 6.0
LibreOffice 6.0.1 è immediatamente disponibile attraverso questo link: http://www.libreoffice.org/download/. I requisiti minimi per i sistemi operativi proprietari sono Microsoft Windows 7 SP1 e Apple macOS 10.9.
Gli utenti LibreOffice, i sostenitori del software libero e i membri della comunità possono sostenere l’attività di The Document Foundation con una donazione all’indirizzo http://www.libreoffice.org/donate.