StorySign, la meravigliosa app di Huawei che “legge” i libri ai bambini non udenti

Ci sentiamo solo di fare le congratulazioni a Huawei per avere presentato insieme all’Ente Nazionale Sordi forse la più importante e ben realizzata iniziativa sociale tra quelle finora proposte dal brand. Si tratta di un progetto che mira a raccontare come il potere della tecnologia possa rappresentare anche un supporto concreto per le persone affette da disabilità. Il tutto si concretizza nell’app StorySign: con l’utilizzo dell’intelligenza artificiale traduce i libri per bambini in LIS (Lingua dei Segni Italiana).

Il funzionamento è quanto di più semplice. Basta inquadrare la pagina e Star, un avatar creato esclusivamente per l’app Huawei, apparirà sullo schermo e tradurrà la storia nella Lingua dei Segni, creando così un’autentica esperienza di lettura che, questo Natale, regalerà a bambini e genitori un momento di profonda connessione. L’app è frutto della collaborazione con Penguin Reader, Aardman, l’Associazione dei Sordi Inglese e l’Unione Europea dei Sordi e offre alle famiglie uno strumento innovativo e propedeutico all’insegnamento della lettura per i bambini sordi. L’app è disponibile gratuitamente per tutti i dispositivi Android e scaricabile dal Play Store Google in 10 Lingue dei Segni differenti. Per ciascuna lingua, l’App funziona con un classico della narrativa per bambini e, in Italia, è ora disponibile con “Tre Piccoli Coniglietti” di Beatrix Potter.

Appuntamento per l’11 dicembre

Nel mondo ci sono oltre 32 milioni di bambini non udenti e il 90% nasce da genitori udenti. L’applicazione rappresenta quindi un’occasione di sensibilizzazione importante, volta a lanciare una campagna di raccolta fondi per l’organizzazione di corsi di Lingua dei Segni Italiana per le famiglie e gli amici dei bambini sordi. Sarà infatti possibile donare per tutto il mese di Dicembre tramite il sito dedicato StorySign.com.

Per raccontare il progetto in dettaglio e far vivere in prima persona alle famiglie con bambini sordi un’esperienza di lettura autentica e memorabile, l’11 dicembre uno speciale Babbo Natale leggerà il libro de “Tre Piccoli Coniglietti” proprio sotto l’albero di Natale Huawei a CityLife Shoppping District, donando così ai bambini sordi l’emozione di leggere favole. Tutte le informazioni in questo collegamento: https://consumer.huawei.com/it/makeitpossible/humanlypossible/storysign/

“L’Ente Nazionale Sordi – dice il Presidente Nazionale Petrucci – esprime vivo compiacimento per un’iniziativa volta non solo a sensibilizzare i nostri concittadini alle problematiche delle persone sorde ma rappresenta anche una fattiva esperienza di abbattimento delle “barriere alla comunicazione” che rendono gravosa per le persone sorde la vita quotidiana le quali, spesso, sono isolate dal resto della società. Questa iniziativa dimostra come la tecnologia e la Lingua dei Segni possano concretamente aiutare le persone sorde ad essere pienamente incluse nella società. Nel ringraziare Huawei per la sensibilità dedicata alla disabilità ed in particolare alla sordità, l’ENS si augura che anche questa iniziativa possa contribuire ad accelerare il riconoscimento della Lingua dei Segni in Italia, unico Paese Europeo che non ha ancora provveduto in tal senso”.

Huawei attiva l’albero di Natale con IA e vara il programma di eventi natalizi a CityLife