smart working
emporia

Il tavolino da caffè ha un indiscutibile vantaggio: la sua forma e le sue dimensioni ne fanno un mobile semplicemente inadatto al lavoro, e questo ce lo rende particolarmente simpatico, soprattutto di questi tempi quando, complici la pandemia e l’home working, il lavoro ha invaso le nostre case senza neanche chiedere permesso. Il suo scopo, infatti, è di accompagnare i nostri momenti di relax, mentre noi ce ne stiamo spudoratamente spaparanzati sul divano, reggendo discretamente tutto quello di cui abbiamo bisogno per sentirci a nostro agio: libri, riviste, fotografie incorniciate dei nostri cari, bizzarri souvenir di viaggi lontani, un calice di buon vino rosso, un bel cocktail fresco per l’estate e, naturalmente, l’immancabile caffè!

Insomma, zitto zitto, il tavolino da caffè è il campione silenzioso e poco appariscente del relax domestico, un piccolo totem dedicato al culto del benessere e della cura di se stessi.

Il tavolino da caffè ha un altro grande vantaggio: le sue dimensioni e il suo prezzo ridotti (se paragonato ad altri mobili per la casa) ne fanno un pezzo d’arredo facile da cambiare senza troppi problemi. E così, di tanto in tanto, puoi scatenare l’interior designer che hai in te e dare un tocco diverso al tuo salotto scegliendo un nuovo tavolino da caffè, magari anche arrischiandoti con un design un po’ stravagante. In fondo, che male c’è a concedersi ogni tanto qualche sfizio?!

In netto contrasto con lo stile del divano oppure perfettamente abbinato al design del tuo sofà, come al solito le possibilità di scelta oggi sono sconfinate, decisamente troppe per chi, tra lavoro, casa, figli e magari cani e gatti, non ha certo tempo da perdere. Niente di più pratico, allora, che affidarsi a un motore di ricerca di mobili dove trovare comodamente tutto in un unico sito. Con la possibilità di filtrare le singole caratteristiche, come per esempio il materiale e la forma del piano e delle gambe, trovare il tuo tavolino perfetto sarà un gioco da ragazzi.

Ma proviamo ad orientarci meglio con qualche consiglio. Innanzitutto scegli se vuoi un tavolino con contenitore, o almeno con un ripiano oltre quello superiore, dove riporre oggetti e riviste. Il design complessivo ne può risentire un po’ risultando meno agile e arioso, ma, si sa, la comodità ha il suo prezzo da pagare. Oppure puoi dare la precedenza all’estetica e scegliere un tavolino dal design minimalista, sobrio, curvilineo, quasi trasparente, sicuramente molto moderno. Con lui non sbaglierai.

Non mancano, naturalmente, i tavolini dall’aspetto più tradizionale, a cassettiera o a comodino, ma siccome oggi abbiamo voglia di osare un po’ più del solito, quelli che ti consigliamo di provare sono i tavolini da caffè con ripiano a tronco di legno o direttamente formati da un blocco di legno massello con sopra un ripiano solitamente in vetro. Con le loro venature a vista, la forma irregolare e naturale del tronco hanno un fascino tutto rustico che aggiungerà un tocco originale e unico al tuo ambiente.

Con un bel tavolino in legno massello sarà come portare direttamente nel tuo salotto un pezzo di bosco. E cosa ci può essere di più rilassante che avere la natura a portata di… caffè?