Spotify Music Innovation Hub sostiene la muisca italiana
Paladone

Durante l’evento Stream On, Spotify ha annunciato un nuovo livello di streaming “Lossless” che consentirà di ascoltare la musica in alta fedeltà sulla famosa piattaforma, dunque con meno perdite di dettaglio rispetto al file originale. Spotify inaugura il suo servizio dopo Tidal e Amazon Music, che già permettono di pagare un abbonamento maggiorato in cambio di musica di qualità superiore, e sembrerebbe proprio su richiesta dei propri utenti.

Il servizio prende il nome di Spotify HiFi e sarà disponibile entro la fine dell’anno e “fornirà musica in formato audio lossless di qualità CD al dispositivo e agli altoparlanti abilitati per Spotify Connect, il che significa che i fan potranno sperimentare più profondità e chiarezza mentre si godono i loro brani preferiti”.

Spotify aveva già eseguito test di streaming di musica ad alta fedeltà, ma ora è pronta a lanciare la funzione a un pubblico ampio, anche se per ora sarà disponibile solo “in mercati selezionati”.

Amazon ha lanciato Amazon Music HD nel 2019 con un costo di 5 euro al mese per i clienti Prime dopo un iniziale periodo gratuito e 14,99 euro per tutti gli altri. Tidal, che ha supportato l’audio ad alta risoluzione sin dall’inizio, ha un piano da 9,99 euro al mese con musica di qualità premium e un piano da 14,99 euro al mese per audio in qualità HiFi.

Perché la qualità audio è importante

Un brano registrato che deve essere riprodotto su un supporto digitale viene inviato a un convertitore digitale-analogico (DAC, digital audio converter), quindi convertito in un segnale analogico e inviato a un circuito di uscita, che può essere un preamplificatore o un’uscita analogica.

Fonte: HiFi D’agostini

La qualità del file da riprodurre è stabilita da due fattori: la risoluzione, espressa in Bit, e la frequenza di campionamento, espressa in kHz.
Oggi le registrazioni vengono fatte a 24 bit/192 kHz e in parte a 32 bit/384 kHz. Una lunghezza di informazione maggiore rispetto alla musica digitale su CD, di solito a 16 bit/ 44,1 kHz, che corrisponde a una gamma dinamica più ampia e a una frequenza di campionamento superiore.

Dunque a risoluzione di file audio maggiore corrisponde una più elevata frequenza di campionamento: ciò si traduce in un segnale audio finale più ricco, quindi migliore.

Parlando di qualità audio, occorre anche tenere presente che cos’è il Bitrate: la quantità di dati per secondo necessari per un trasferimento da A a B. Il Bit rate è espresso in Kilobits (Kbps) o megabits (Mbps) per secondo. Per capire meglio, un mp3 riproduce una traccia audio da 96 db a 320 kbps; un file FLAC può superare i 5000 kbps.

Servizi streaming (oltre Spotify) e qualità audio

Tidal

In abbonamento a TIDAL HiFi offre quattro opzioni di qualità del suono:

  • Master – file autenticati dal processo di mastering. Qualità Studio.
  • HiFi – Qualità CD senza perdita (1411 kbps o 16 bit / 44,1 kHz). 
  • High – il miglior compromesso tra utilizzo dei dati e qualità del suono (320 kbps AAC).
  • Normal – utilizzo dei dati ridotto per le connessioni più lente.


Che cos’è il suono ad alta fedeltà (HiFi)?

Tidal HiFi si affida a FLAC (16 bit / 44,1 kHz), un formato di streaming più robusto e nitido. Con un abbonamento a Tidal HiFi è possibile riprodurre in streaming oltre 60 milioni di tracce compresse senza perdita di qualità.


Cos’è la tecnologia Master Quality Authenticated (MQA)?

Anche se l’audio HiFi è un suono di qualità superiore, è comunque limitato nella sua risoluzione — 44,1 kHz/16 bit. Tidal ha stretto una collaborazione con MQA per fornire una versione autenticata e intatta dell’audio (tipicamente 96 kHz / 24 bit) con la più alta risoluzione possibile—impeccabile come il suono della mastering suite ed esattamente come inteso dall’artista. Tidal permette di riprodurre file master a 24 bit poiché utilizza MQA, un processo di compressione all’avanguardia.

Amazon Music HD

Permette di riprodurre audio HD in qualità CD che preserva i dettagli del file originale, con qualità del suono fino a 850 kbps, il doppio del bitrate di servizi standard o audio ultra HD che cattura più dettagli fino a 3730 kbps e 24 bit /192 kHz.