emporia

Si chiama “Sogno Azzurro” la nuova docu-serie in quattro puntate firmata dalla Rai. Andrà in onda dal 7 al 10 giugno – appunto su Rai1 – per raccontare il percorso degli Azzurri verso gli Europei di Calcio. Che prenderanno il via a Roma venerdì 11 giugno con la sfida inaugurale tra Italia e Turchia. Con “Sogno Azzurro”, per la prima volta nella lunga e vincente storia della Nazionale, sarà possibile entrare nel centro tecnico di Coverciano, seguire i calciatori dal loro arrivo alle riunioni tra staff e squadra, durante gli allenamenti e nei momenti di relax. Ma si viaggerà anche con gli Azzurri durante le trasferte, per vivere le emozioni al loro fianco negli spogliatoi prima della partita, in campo e sugli spalti e nel dopogara. 

Un racconto sportivo e umano

“Sogno Azzurro”, il primo progetto firmato dalla neonata Direzione Nuovi Formati della Rai, è un viaggio di dieci mesi, iniziato a settembre 2020. Un racconto sportivo, ma anche umano, fatto di tante storie. Come quella della grande amicizia che unisce il Ct Roberto Mancini ed il suo staff, composto dai compagni di una vita, come Gianluca Vialli e gli altri “ragazzi” della sua Sampdoria. E che appena stato allargato a Daniele De Rossi, al campione del mondo nel 2006. Tante storie, incluse quelle che non sempre hanno un lieto fine, come accade quando un calciatore è costretto per un infortunio o un imprevisto che fa perdere l’occasione della vita. E poi c’è spazio per le abitudini e le scaramanzie, i segreti e le curiosità, come ad esempio le nuove tecnologie sempre più presenti nel calcio. 

“Sogno Azzurro”, i protagonisti della Nazionale

La docu-serie rafforza la collaborazione tra la Rai e la Figc, impegnate nello sviluppo di iniziative editoriali congiunte per la promozione e la diffusione dei valori dello sport e dei suoi risvolti sociali. Un rapporto di collaborazione che dura ormai da quasi un secolo. Basti ricordare che la prima radiocronaca fra Italia e Ungheria è andata in onda il 25 marzo 1928, con la voce di Giuseppe Sabelli Fioretti. Il racconto di “Sogno Azzurro” intende rievocare la storia della Nazionale, grazie al vasto archivio storico della Rai, che fa da sfondo alle immagini ed ai commenti dei protagonisti di ieri e di oggi, proiettando il telespettatore verso gli Europei. Ci sarà spazio per il racconto di alcuni calciatori e “cittì” che hanno scritto la storia del calcio italiano: tra gli altri Gianluigi Buffon, primatista di gare disputate in Nazionale (176), Marcello Lippi, Arrigo Sacchi e Antonio Conte.