blockchain
emporia

Mai sentito parlare di token e tecnologia blockchain? Nomi nuovi, di tecnologie e offerte digitali all’ultimo grido, indirizzate direttamente ai tifosi. Tutto questo è alla base del core business che regola l’attività di Socios, il nuovo principale sponsor di maglia della squadra di calcio dell’Inter, che attualmente vede la sua proprietà nelle mani dell’azienda cinese Suning, comandata da Zhang Jindong.

Le scommesse sportive riguardo il campionato di calcio 2021/2022 segnalano come l’Inter sia tra le principali favorite per la vittoria dello scudetto, dopo averlo già conquistato nella scorsa stagione. Un fatto non scontato, dal momento che in estate la proprietà dell’Inter si è ritrovata in grande e grave difficoltà economica e si è vista obbligata a vendere diversi asset e pezzi pregiati della sua squadra: dall’allenatore Antonio Conte al terzino marocchino Achraf Hakimi, passando per l’attaccante Romelu Lukaku. Nonostante ciò, l’Inter in estate è riuscita comunque a ricostruire una squadra di tutto rispetto, con nuovi innesti come Denzel Dumfries e Joaquin Correa, formando una rosa comunque capace di competere per lo scudetto.

Una ricostruzione possibile anche grazie ai nuovi partner trovati negli ultimi mesi dall’Inter e da Suning, che hanno garantito al club nuovi e considerevoli introiti, una ritrovata liquidità che permetterà di far fronte alle prossime spese in programma per un club in vertiginosa crescita nazionale e internazionale, che vuole riposizionarsi in vetta ai marchi del calcio.

Pes Fifa

Socios è diventato in estate il nuovo partner ufficiale dell’Inter, col il nome dell’azienda scritto a caratteri cubitali sul fronte delle nuove magliette che vestiranno la squadra nerazzurro in campionato e in Europa nel corso di questa stagione. Gettoni da proporre alle tifoserie delle principali squadre di Serie A e in giro per il mondo, esperienze esclusive e ambite per i tifosi che decidono di acquistare i token, queste monete virtuali con cui si può fruire di contenuti speciali: questi sono gli aspetti principali che caratterizzano Socios, il cui nome campeggia ora sulle magliette nerazzurre.

Fondata nel 2018, la piattaforma D2C (Direct to consumer) ha visto una rapida crescita nel corso degli ultimi due anni, arrivando a stringere partnership con club affermati come Valencia e Roma, fino ad arrivare a club ben più blasonati proprio come l’Inter.

I 20 milioni di euro messi sul piatto dalla società permettono all’Inter di aumentare gli introiti che in precedenza erano garantiti da Pirelli: contando gli altri partner con cui i nerazzurri hanno stretto dei nuovi accordi nel corso dell’estate così turbolenta, gli introiti annuali ora ammontano a circa trenta milioni di euro. Una cifra considerevole, e soprattutto nemmeno scontata vista la situazione sanitaria in cui intere fette di popolazione sono immerse in quest’ultimo anno e mezzo, un fatto che ha creato diverse problematiche economiche nel mondo del calcio.

Inter e Socios: una nuova partnership a colpi di gettoni e con nuovi servizi esclusivi per i tifosi. Un’offerta sempre più digitale e all’ultimo grido, per tutti i tifosi che non vogliono perdersi nulla dell’Inter.