Smartphone per il gaming: confronto tra Pocophone F1, Honor Play e Nokia 7

L’importanza di chiamarsi smartphone per giocare: non tutti gli smartphone possono fregiarsi di quest’etichetta. Occorrono alcune caratteristiche tecniche e funzionali che rendono il telefono adatto a sessioni di gaming intensive. Ma i migliori modelli per giocare hanno per forza prezzi da top di gamma? No. Alessandra Basile di Monclick Magazine e Luca Figini di iGizmo.it dimostrano nel video in questa pagina come vanno i migliori dispositivi economici per giocare: i prezzi sono inferiori a 400 euro. Ecco dunque gli elementi da tenere in considerazione per scegliere un buon smartphone per le tue sessioni di gaming.

Batteria

I giochi per telefono richiedono una grande quantità di risorse del sistema ed il risultato è che la batteria tende a drenare rapidamente. E visto che spesso capiterà di giocare con lo smartphone nei ritagli di tempo, ad esempio quando sui mezzi pubblici, o in coda alle poste, è importante che si possa continuare a usare il telefono per le altre sue funzionalità principali, come telefonare e mandare messaggi. Altrimenti, l’alternativa diventa portarsi dietro costantemente un powerbank. Partiamo dai numeri: se si cerca uno smartphone per giocare, anche economico, meglio orientarsi tra i telefoni con una batteria da almeno 3.700 mAh.

Display

Anche in questo caso, numeri ma non solo. Innanzitutto, la diagonale consigliata parte dai 6 pollici. Altro aspetto da tenere in considerazione è la risoluzione: almeno Full HD.

Processore

Il processore è il cuore dello smartphone: uno smartphone adatto al gaming necessita di un buon processore, con prestazioni superiori alla media per andare a rispondere al meglio a tutte le richieste in termini di risorse da parte del videogame in questione. Non solo: la scheda grafica potente è garante della fluidità delle scene.

 

Comparativa Cpu: Kirin 980 vs A12 vs SD 845 vs Kirin 970 vs Exynos 9810 vs A11