Samsung Exynos
Razor

La scorsa settimana Samsung ha riportato vendite di chip per il 2017 di 69 miliardi di dollari, superando i 63 miliardi di Intel e diventando così il primo produttore al mondo di chip. Un posto che la società americana deteneva incontrastata dal 1992.

Il cambio sottolinea come Samsung si sia trasformata da produttore di televisori economici in un fornitore pervasivo di componenti chiave negli smartphone e in altri dispositivi informatici moderni. È anche una testimonianza della crescita dei chip di memoria (flash e ram), il principale mercato di Samsung.

Intel, i cui processori sono il cuore di circa il 90% dei computer del mondo, non ha avuto un brutto anno. Le vendite sono cresciute del 6%. Il successo nei computer non è più sufficiente, però. I chip di memoria, flash e ram, sono ora parti cruciali degli smartphone, che facilmente superano come numero i PC in questi giorni. I chip di memoria stanno anche trovando la loro strada in una gamma di nuovi dispositivi come le auto.

Samsung ha iniziato la sua carriera con i chip di memoria acquistando le licenze alla tecnologia dai concorrenti giapponesi di Intel. Oggi le sue fabbriche sfornano processori che gestiscono telefoni cellulari ed è il produttore del leader del settore, Qualcomm.