Samsung: i vincitori dell’Hackathon di LetsApp, Solve for Tomorrow Edition
Area

Samsung Italia e il Ministero dell’Istruzione annunciano oggi i vincitori di LetsApp – Solve for Tomorrow Edition (www.letsapp.it), la terza edizione del progetto rivolto a tutti gli studenti delle scuole secondarie di secondo grado, pensato al fine di sensibilizzare i giovani ad un diverso utilizzo del digitale.

I tre gruppi finalisti, ognuno con il proprio progetto, provenienti dal Liceo Scientifico e Linguistico di Ceccano (FR), dall’ISIS Cipriano Facchinetti di Castellanza (VA) e dall’Istituto d’Istruzione Superiore “E. Fermi” di Sulmona (AQ), scelti tra i 9 che hanno partecipato alla precedente fase School Labs, si sono cimentati nel pomeriggio di ieri in uno speciale Hackathon online suddiviso in 3 prove, nelle quali ai gruppi è stato richiesto di cimentarsi in esercizi di:

  • Public speaking, con la presentazione in 5 minuti del proprio progetto 
  • Social media management, nel quale è stato chiesto di ideare una campagna di lancio del proprio progetto sui canali social, e pensata per il grande pubblico
  • Storytelling, con la richiesta di costruire una storia creativa, di durata tra il minuto e i 3 minuti, attraverso l’utilizzo di 5 emoji 

I vincitori dell’Hackathon finale sono stati gli studenti del gruppo proveniente dall’Istituto d’Istruzione Superiore “E. Fermi” di Sulmona (AQ) con il Progetto “Secchione”, e per premio parteciperanno ad un viaggio culturale all’estero nei prossimi mesi, nel quale riceveranno ulteriori giorni di formazione incentrati sui temi legati al mondo del digitale, la sostenibilità, mobilità e opportunità. I gruppi del Liceo Scientifico e Linguistico di Ceccano (FR), con il Progetto “ArmillaR: Together to be safe”,e dell’ISIS Cipriano Facchinetti di Castellanza (VA) con il Progetto “Space Able. Il luogo capace di farti sognare”, rispettivamente secondi e terzi classificati, hanno ricevuto in premio una fornitura di device Samsung (smartphone e wearable). 

Le scuole di tutti i 9 migliori progetti arrivati alla precedente fase School Labs di LetsApp, riceveranno da parte del Ministero dell’Istruzione e di Samsung un attestato di eccellenza per la qualità dei progetti ideati e realizzati dai propri studenti. I docenti tutor dei gruppi vincitori riceveranno uno specifico attestato per il supporto fornito al lavoro svolto.

“Da quasi 30 anni, Samsung si impegna per la diffusione della cultura del digitale in Italia, contribuendo concretamente alla causa con diversi progetti formativi rivolti a diverse fasce della popolazione. Tra le iniziative rivolte ai più giovani spicca Samsung LetsApp, che negli ultimi tre anni, insieme ai nostri partner, ci ha permesso di offrire a tutti gli studenti italiani diverse tipologie di competenze, sia soft che digital skill, che si riveleranno sicuramente utili per la formazione professionale delle nuove generazioni. Anche durante questa terza edizione, abbiamo recepito tutto l’entusiasmo delle migliaia di studenti e docenti che in tutta Italia hanno partecipato con interesse a tutte le fasi di LetsApp Solve for Tomorrow, e speriamo che le nozioni teoriche e le attività pratiche che abbiamo proposto possano essere davvero utili a tutti i giovani italiani nella costruzione del loro percorso formativo” commenta Anastasia Buda, Corporate Social Responsibility Manager di Samsung ElectronicsItalia.

I 3 progetti selezionati per l’Hackathon di Samsung LetsApp – Solve for Tomorrow Edition

Progetto “Secchione”

I.I.S. “E. Fermi”, Sulmona (AQ)

Secchione è un sistema per gestire in maniera intelligente la raccolta differenziata, attraverso la scansione di un QR code che permette il corretto riciclaggio dei rifiuti, contabilizzato da un metodo di accumulo di punti convertibili in buoni sconto.

Progetto “Space Able. Il luogo capace di farti sognare”

I.S.I.S. Cipriano Facchinetti, Castellanza (VA)

Space Able è una app che permette a persone con disabilità motorie di controllare ambienti connessi, come una casa domotica o un ufficio, usando come controller il movimento della testa o dei propri occhi. 

Progetto “ArmillaR: Together to be safe”

Liceo Scientifico e Linguistico Ceccano, Ceccano (FR)

ArmillaR è un bracciale contenente un tag NFC in grado di memorizzare informazioni mediche e storia clinica dei pazienti, posizione dell’abitazione, numero di telefono e contatti di emergenza.

Le finalità e la struttura del progetto di LetsApp – Solve for Tomorrow Edition

Dopo il successo delle prime due edizioni di LetsApp, che hanno visto il coinvolgimento di oltre 70 mila studenti e 3.000 insegnanti provenienti da tutto il territorio nazionale (coinvolgendo una scuola su due in tutta Italia), il nuovo progetto del 2019-2020 si è inserito nell’ambito delle finalità del Protocollo d’Intesa, sottoscritto in data 1 maggio 2019, tra il Ministero dell’Istruzione e Samsung Electronics Italia per la realizzazione di azioni a supporto dell’innovazione digitale nella scuola italiana, che, tra le altre, individua proprio quella di avvicinare gli studenti al mondo dell’imprenditorialità ed alimentarne lo spirito d’iniziativa.

La nuova edizione di LetsApp è un progetto parte del laboratorio creativo studentesco “IoStudioLAB”, avviato da “IoStudio – la Carta dello Studente”, e ha puntato a valorizzare i lavori di gruppo e stimolare maggiormente il pensiero critico e la creatività degli studenti. “Solve for Tomorrow”, traducibile con «soluzioni per il domani», sottolinea l’obiettivo principale dell’iniziativa di quest’anno, ovvero provare a rispondere alle sfide di oggi per cercare di migliorare il domani. In particolare, la terza edizione di LetsApp si è proposta di avvicinare gli studenti alle discipline STEM (Science, Technology, Engineering, Mathematics) e di aiutarli a sviluppare l’attitudine creativa a risolvere problemi incoraggiandoli a elaborare, grazie alla tecnologia, idee e soluzioni che affrontino questioni sociali che li coinvolgono direttamente.

La partecipazione al programma è stata anche un’occasione per acquisire competenze e maggiore consapevolezza delle proprie attitudini, grazie al confronto con i concetti di progettualità e di learn by doing. Parte integrante della formazione sono le cosiddette “Soft Skills”, competenze trasversali essenziali per un inserimento efficace nel mondo del lavoro, sempre più apprezzate e richieste perché consentono alle aziende di avere risorse in grado di adattarsi con flessibilità e velocità ai cambiamenti del mercato. Obiettivo non secondario del progetto è stato quello di fornire agli studenti delle conoscenze di base sull’imprenditorialità, sul marketing e sulla comunicazione e di offrire una panoramica su come la tecnologia produca innovazione creativa. Come per la scorsa edizione, sono stati coinvolti maggiormente anche gli insegnanti attraverso un’apposita area dedicata in modo da poter approfondire gli argomenti anche durante le normali ore di lezione.

L’edizione Solve for Tomorrow di LetsApp è stata divisa in 4 fasi, con corsi strutturati in 7 diversi moduli – per una durata totale di circa 25 ore. Tutti gli studenti che hanno completato con successo il corso hanno ricevuto un certificato di frequenza, che potrà essere utilizzato per il riconoscimento dei relativi crediti formativi da parte del Consiglio di classe. Al termine del percorso formativo gli studenti sono stati invitati a costituire dei gruppi di lavoro composti da un minimo di 2 e fino ad un massimo di 5 studenti – coordinati da un docente-tutor – per applicare le nozioni acquisite durante il percorso e sviluppare una soluzione a un problema comunitario, raccontarlo attraverso un video e partecipare alla seconda fase, denominata School Labs, che ha visto la partecipazione ad aprile di 9 gruppi finalisti, sulla base dei progetti consegnati tra le quasi 600 proposte ricevute dalle scuole di tutta Italia tra novembre 2019 e il 31 marzo scorso. Tra i 9 gruppi finalisti, sono stati scelti i 3 che parteciperanno all’Hackathon del 4 giugno 2020.

La piattaforma LetsApp è disponibile al seguente link: www.letsapp.it 

Lg-K-Series