Samsung e Microsoft: esperienze integrate attraverso dispositivi mobile

Samsung Electronics Co., Ltd. ha annunciato oggi il prossimo passo della sua partnership strategica a lungo termine con Microsoft per presentare esperienze di produttività estese tra dispositivi, applicazioni e servizi. A partire dalle esclusive integrazioni Microsoft all’interno del nuovo Galaxy Note10, gli utenti potranno ora lavorare in modo semplice e in continuità tra uno smartphone e un PC, anche grazie a Galaxy Book S che ha introdotto una innovativa esperienza di mobile computing senza compromessi. Offrendo il meglio delle piattaforme Galaxy e Windows, questa partnership continuerà ad espandersi sfruttando il cloud computing e l’intelligenza avanzata per fornire al mercato ricche esperienze mobile nell’era 5G.

“Crediamo che l’industria mobile sia ad un punto di svolta, una trasformazione per cui i singoli dispositivi lasceranno il posto ad esperienze connesse e continue, ovunque saremo,” ha dichiarato DJ Koh, Presidente e CEO di IT & Mobile Communications Division, Samsung Electronics. “Le collaborazioni con aziende leader del settore come questa con Microsoft, sono fondamentali per essere pionieri per la nuova generazione di esperienze mobile. Man mano che le nuove tecnologie come il 5G diventeranno realtà, la nostra partnership svolgerà un ruolo fondamentale nell’aiutare le persone a vivere in modo più semplice e flessibile”.

“Microsoft e Samsung condividono una lunga storia di innovazione e collaborazione, e gli annunci di oggi segnano la prossima fase della nostra partnership,” ha sottolineato Satya Nadella, CEO di Microsoft. “La nostra ambizione è aiutare le persone ad essere più produttive ovunque con qualsiasi dispositivo– e la combinazione delle nostra intelligent experience con la potenza dei dispositivi Samsung farà in modo che questo diventi realtà”.

Introduzione di una perfetta produttività tra i dispositivi

I consumatori vivono e lavorano su più dispositivi e la necessità di una migliore connettività è sempre più evidente. Oggi l’esperienza cross-device può essere frammentata — gli utenti su un PC devono interrompere il loro flusso per controllare il telefono, aprire un’app per poi inviare immagini, video o file sul proprio PC. Invece, i consumatori oggi desiderano un mondo in cui i loro contenuti siano sincronizzati automaticamente, in modo da poter avviare un progetto in un luogo e su un dispositivo, e riprenderlo successivamente su un altro, senza distrazioni.

Poiché gli utenti mobilefirst rappresentano una quota sempre più importante della forza lavoro, la domanda di una connettività senza interruzioni non potrà che aumentare. Secondo la società di analisi CCS Insight[1], il 42% dei dipendenti trascorrono più di tre ore al giorno lavorando su un dispositivo mobile; la percentuale aumenta al 51% per i dipendenti millennial. Questa partnership consente agli utenti di avere un’esperienza integrata su più dispositivi ovunque ci si trovi.

Samsung e Microsoft stanno, inoltre, colmando il divario tra mobilità e prestazioni grazie al nuovo Samsung Galaxy Book S, che offre una soluzione sempre connessa che porta l’esperienza smartphone su un computer portatile. Il Galaxy Book S ha connettività LTE integrata, una lunga durata della batteria e un design sottile e ultraleggero per inaugurare una nuova esperienza di mobile computing.

Costruire a partire da una relazione affermata e di successo 

Samsung e Microsoft hanno intrapreso da tempo una partnership con l’obiettivo di rendere il computing più produttivo e potente. A partire da Galaxy Note10, le soluzioni Microsoft più popolari per gli smartphone saranno perfettamente integrate nei prodotti e servizi Galaxy:

  • Esperienza Outlook Avanzata: Outlook, la soluzione di posta elettronica e calendario mobile installata su più di 100 milioni di dispositivi, aiuta i clienti a connettersi e a organizzarsi. Outlook unisce e-mail, calendario[2], contatti e file, tutto in un’unica app – aiutandoti a risparmiare tempo e a concentrarti su ciò che conta. Galaxy Note10 dispone di un’app Outlook ottimizzata, che migliora il lavoro e le comunicazioni personali, nonché la gestione del tempo. La S Pen con il Galaxy Note10 consente agli utenti di visualizzare brevi anteprime quando si porta il pennino sopra un’e-mail, sugli eventi del calendario o sui contatti.
  • OneDriveCloud Storage: A partire da questo autunno, Samsung Gallery offrirà l’opzione per la sincronizzazione con i servizi Microsoft OneDrive — così gli utenti potranno accedere alle loro foto e ai loro video da tutti i device[3], senza preoccuparsi di aver eseguito di recente il backup.
  • Flusso perfetto tra PCMobile: Il collegamento a Windows è integrato nel pannello rapido di Galaxy Note10, rendendo semplice e pratico l’invio dei messaggi, la gestione delle notifiche, la sincronizzazione delle foto e il mirroring del telefono[4]sul PC[5]. Questa continuità di servizi creerà una connessione essenziale con qualsiasi PC Windows 10, facendo risparmiare così tempo e riducendo le difficoltà nel passare fisicamente traGalaxy Note10[6]e PC.

Leader in produttività per le imprese

Con il Galaxy Note10, Samsung e Microsoft si impegneranno per consentire alle imprese maggiore produttività. Questa partnership offrirà agli utenti un migliore accesso remoto al loro spazio di lavoro aziendale, compresa la suite di applicazioni Office.

Un impegno per una collaborazione continua

Samsung ritiene che un approccio aperto e collaborativo sarà il nuovo standard per quelle innovazioni che danno priorità alla qualità, alla sicurezza e all’esperienza. Questo approccio è fondamentale per abbattere le barriere tecnologiche e creare opportunità per i consumatori. Samsung ha dimostrato più volte questa convinzione attraverso una lunga storia di partnership con altri leader del settore. Negli anni a venire, il cloud computing, l’intelligenza evoluta e la velocità di rete aumenteranno rapidamente, al punto che la collaborazione tra Samsung e Microsoft diventerà sempre più rilevante. Insieme, Samsung e Microsoft saranno i pionieri per le nuove tecnologie e per fornire soluzioni innovative che trasformeranno il modo in cui gli utenti lavorano.


[1]“CCS Insight: Employee Workplace Technology Survey, 2019” (www.ccsinsight.com)

[2]La piena integrazione e sincronizzazione tra Outlook calendar e Samsung calendar app è prevista entro la fine del 2019.

[3]I file OneDrive possono essere resi disponibili per l’uso offline. In caso contrario è necessario l’accesso a Internet. Potranno essere applicate tariffe aggiuntive.

[4]Phone screen mirroring richiede PC Windows 10 a partire da maggio 2019 (1903). Galaxy Note10 e il PC devono essere connessi allo stesso Wi-Fi.

[5]Gli utenti devono collegare il proprio smartphone al PC tramite ‘Link a Windows’ sul proprio smartphone, se disponibile, o tramite ‘App sul telefono’ sul proprio PC. L’applicazione viene preinstallata su PC Windows aggiornati al 10 Ottobre 2018 o successivi, ed è scaricabile per Windows 10 aggiornati ad Aprile 2018 o versioni successive. Richiede un account Microsoft e un telefono con Android 7.0 o successivi.

[6]Per Windows 10 Versione 1803 o successive e Android 7.0 (Nougat) o successiva.