irobot

Riceviamo e pubblichiamo la nota congiunta di Aires e Ancra Confcommercio con la quale “ringraziano per l’opportunità di esprimere proprie osservazioni e raccomandazioni con riferimento all’adozione delle nuove misure a supporto della sostituzione e del corretto smaltimento degli apparati di ricezione non idonei alle nuove tecnologie DVB-T2 per il Tv”. 

I due enti hanno operato per sintetizzare al massimo le diverse visioni e di pervenire ad una posizione il più possibile convergente con le proposte formulate dalle Associazioni Confindustriali. Secondo la nota pubblicata, “un punto resta tuttavia assolutamente prioritario, e dirimente dal nostro punto di vista, per il successo di ogni iniziativa di incentivazione che potrà essere messa in campo: è essenziale che i messaggi per il pubblico e le procedure in punto vendita siano orientati alla massima semplicità”. 

Non ritentiamo infatti che possa essere utile ricorrere alla semplificazione ex post di processi complessi, ma che essi debbano essere fin dall’inizio concepiti e impostati per essere agevoli e di facile gestione. 

Rimodulazione bonus Tv 4.0

1. Estendere la platea degli aventi diritto a tutte le famiglie con Isee fino a 50.000 euro 

2. Modificare gli importi (attualmente € 50) come segue: per il decoder passare a 30 euro; per i televisori a 70 euro;  

3. Per gli esenti dal Canone Rai (circa 250.000) invio di una lettera informativa e iscrizione in un elenco a cura della Agenzia delle Entrate. Sarà sufficiente presentarsi in punto vendita con un documento di identità e codice fiscale per avere lo sconto, non necessaria la dichiarazione Isee. 

4. Procedura: mantenimento delle modalità informatiche (Cassetto Fiscale) attualmente in essere. 

Bonus rottamazione per il televisore

1. Nessun limite Isee, aventi diritto tutti i residenti maggiorenni e dotati di codice fiscale. 

2. Bonus erogabile una sola volta per singolo codice fiscale. 

3. Solo per i Tv e non per i decoder. 

4. Importo: 20% del prezzo al pubblico di un nuovo Tv, fino ad un importo massimo di 100 euro (esempio: bonus € 50 per un Tv del prezzo di 250 euro e bonus di 100 euro per un modello del prezzo di 500 euro o superiore).

5. Sconto erogabile a fronte della consegna del vecchio Tv e del contestuale ritiro 1:1 da parte del rivenditore. 

6. Documentazione: Documento di Identità e Codice Fiscale dell’acquirente, autodichiarazione sulla obsolescenza del TV da rottamare. 

7. Cumulabile con il Bonus TV 4.0 per gli aventi diritto (famiglie sotto ISEE a € 50.000, 1 solo bonus Tv 4,0 per 1 famiglia). 

Un esempio pratico:

Famiglia sotto 50.000 euro acquista una TV da 400 euro.  Bonus Tv pari a 50 euro. Sconto Rottamazione Tv pari a 80 euro. Prezzo finale: 270 euro, sconto complessivo di 130 euro 

8. Procedura: Compilazione da parte del Venditore secondo le modalità già in essere per il Bonus Tv 4.0. Indicazioni da inserire: modello acquistato, autodichiarazione del cliente sulla obsolescenza del vecchio Tv, prezzo senza incentivo e – in automatico – valore dell’incentivo (sconto di un 1/5 del prezzo). 

La nota si chiude sottolineando che “ogni ulteriore complicazione procedurale a carico degli aventi diritto o dei venditori rischierebbe di creare insormontabili problemi gestionali, e anche rischi di assembramento”. 

Pertanto qualora l’applicazione di uno sconto percentuale dovesse venire accompagnata da ulteriori richieste di documentazione, o da altri adempimenti, Aires e Ancra Confcommercio riterrebbero maggiormente opportuna l’applicazione di uno sconto fisso indipendentemente dal prezzo del bene acquistato.