wiko view 5
TCL

In borsa, da qualche settimana, abbiamo View5 Plus di Wiko, ultimo arrivato della casa francese di smartphone. Non ci ha lasciato un attimo eppure, quando riposto, sembra quasi di non averlo. Pesa 201 grammi, è vero, ma i materiali costruttivi e il lavoro di bilanciamento effettuato lo fanno percepire ben più leggero.

View5 Plus si presenta nella configurazione 4GB di RAM e 128GB di storage interno, con interfaccia basata su Android10.

Design e display

Per questo modello, Wiko opta per un design semplice ma contemporaneamente elegante, con linee pulite che lasciano tutto lo spazio al grande protagonista: il display. Nello specifico, le misure del device sono: 165.95 x 76.84 x 9.3 mm. Sul lato destro trovano posto, dall’alto verso il basso, il bilanciere del volume, il tasto che attiva l’assistente di Google e quello di accensione e spegnimento. A sinistra si apprezza invece lo slot per la sim. In alto spicca il jack audio da 3,5 mm e in basso, da sinistra a destra, il microfono, la type-c e lo speaker audio.

La scocca posteriore ha un effetto vetro lucido ma senza esagerare, con la scritta “Wiko” che svetta a sinistra e dei particolari nell’angolo in basso a sinistra. La cover ha un colore sfumato che degrada verso l’angolo in basso a destra – noi abbiamo la splendida colorazione Iceland Silver che vira dall’azzurro ai colori dell’alba in un connubio cromatico che soddisfa il nostro occhio.

Wiko

Posteriormente si apprezza il sensore per lo sblocco tramite impronta digitale e la fotocamera quadrupla, alloggiata in una cornice nera sottile – sporge di pochi millimetri – e poco ingombrante, sicuramente una delle meno ingombranti attualmente sul mercato.

Il display è un Full Screen O Display senza bordi da 6,55 pollici, IPS con oltre 16 milioni di colori e risoluzione HD+, 720 x 1600, densità di pixel 267 ppi. I colori sono pieni e brillanti, ricchi in dettaglio e piacevoli allo sguardo. Usare questo display è un piacere, tanto per fruire dei contenuti multimediali quanto per portare avanti le attività quotidiane come email, messaggi Whatsapp e gestione dei social.

Per quanto riguarda le impostazioni del display, è possibile impostare la modalità scura, agire sulla tonalità del colore dello schermo, sulla luminosità (anche in condizioni notturne), lo sfondo, le dimensioni del carattere e dello schermo.

Prestazioni di Wiko View5 Plus

Le prestazioni sono affidate al processore MediaTek MT6765, affiancato da 4GB di RAM e 128GB di storage, espandibile con micro SD fino a 256GB. Il processore si comporta bene in ogni situazione, dallo scroll sui social a quello sul web, dalla riproduzione di streaming video alle sessioni di gaming. Non abbiamo registrato lag o impuntanti capaci di pregiudicare l’esperienza di utilizzo, adeguata alla fascia di prezzo. Punto di forza è la batteria da 5000mAh che, oltre alla capacità su carta, vince anche grazie a un’ottima ottimizzazione, che permette allo smartphone di supportare l’utente nelle sue attività fino a 3 giorni. Con un uso reale e intenso i due giorni sono garantiti, arrivare al terzo, almeno nella nostra esperienza, è stato possibile con un uso significativamente più blando.

Wiko

Le prestazioni sono affidate al processore MediaTek MT6765, affiancato da 4GB di RAM e 128GB di storage, espandibile con micro SD fino a 256GB. Il processore si comporta bene in ogni situazione, dallo scroll sui social a quello sul web, dalla riproduzione di streaming video alle sessioni di gaming. Non abbiamo registrato lag o impuntanti capaci di pregiudicare l’esperienza di utilizzo, adeguata alla fascia di prezzo. Punto di forza è la batteria da 5000mAh che, oltre alla capacità su carta, vince anche grazie a un’ottima ottimizzazione, che permette allo smartphone di supportare l’utente nelle sue attività fino a 3 giorni. Con un uso reale e intenso i due giorni sono garantiti, arrivare al terzo, almeno nella nostra esperienza, è stato possibile con un uso significativamente più blando.

L’interfaccia di Wiko si conferma pulita e minimale, con un’esperienza vicina ad Android Stock. Molto apprezzata la soluzione di disegnare il livello della batteria intorno al foro della fotocamera anteriore, che cattura l’occhio durante l’esperienza d’uso e ha incontrato il nostro gusto: è verde durante la ricarica, bianco quando la carica è superiore al 15% e rosso quando la carica è al di sotto del 15%. Tra le funzioni proprie di Wiko, la modalità a una sola mano e una sezione dedicata alla possibilità di personalizzare la Home, le personalizzazioni della barra di navigazione e del notch e le gesture. Per quanto riguarda le modalità di sblocco, lo smartphone offre sia la sequenza, sia l’impronta digitale che lo sblocco tramite riconoscimento del volto: tutte le modalità si sono rivelate rapide e precise durante i nostri test. Utile inoltre l’assistente intelligente per ottimizzare le prestazioni dello smartphone e le gesture di navigazione personalizzate da Wiko.

Fotocamera

Wiko

Wiko offre una fotocamera posteriore quadrupla così composta:

  • Fotocamera principale da 48MP;
  • Fotocamera ultra-grandangolare da 8MP con angolo di visione fino a 120°;
  • Fotocamera da 5MP dedicata agli scatti macro;
  • Fotocamera da 2MP che raccoglie i dettagli di profondità per gli scatti Bokeh.

La fotocamera anteriore è invece da 8MP.

Wiko View5 Plus non è un camera phone e non ha la pretesa di esserlo. La dotazione fotografica è comunque di buon livello e regala scatti gradevoli, con un’equilibrata quantità di dettaglio, colori ricchi e nitidi. Adeguata la modalità super macro come quella ultra-grandangolare. Di notte si perde qualcosa in dettaglio, ma nel complesso gli scatti sono allineati alla fascia di prezzo del device.

L’interfaccia della fotocamera è pulita e completa. Permette di passare rapidamente dalla modalità notturna a quella di scatto a quella video. È inoltre possibile regolare la sfocatura dell’effetto Bokeh da F16 a F1.0.

Per le foto, si può scegliere se attivare o meno l’intelligenza artificiale, scattare con i filtri e in HDR. Vi è inoltre il tasto che consente di passare dal grandangolo allo zoom con un tocco. Tra le impostazioni si può attivare l’autoscatto, la misura della foto o la filigrana. L’interfaccia video permette di registrare a 1080p o 720p e abbinare la posizione. Le modalità aggiuntive riguardano poi lo scatto professionale, che consente di regolare ISO, bilanciamento del bianco e altre impostazioni, il time-lapse, lo slow motion e le foto in movimento.

L’abbinamento con WiShake Pocket

Wiko

Abbiamo avuto l’opportunità di arricchire l’esperienza con Wiko View5 Plus abbinandolo a WiShake Pocket, gli auricolari wireless del brand.

Punto di forza di questi auricolari è l’esperienza sonora che risulta cristallina. Questa è poi impreziosita da un design che ha incontrato il nostro gusto, sia per quanto riguarda gli auricolari, che pesano solo 4 grammi ognuno, sia per quanto riguarda la custodia che ha 4 led esterni che mostrano lo stato di carica quando gli auricolari sono riposti. Le WiShake Pocket sono dotate di Bluetooth 5.0 che permette di mantenere la connessione con lo smartphone entro i 10 metri.

Per abbinare smartphone e auricolari occorre indossare questi ultimi: si sentirà subito il “Power On” che indica che gli auricolari sono accesi. Attivando il bluetooth sullo smartphone si abbinano i device, azione confermata dalla voce in cuffia.

La qualità audio è buona: sia per le chiamate che per la riproduzione di musica e podcast. Gli alti e i medi sono premiati, e i bassi sono di buon livello. Piacevole il modo in cui il suono coccola e avvolge l’orecchio, così come piacevoli sono le modalità di controllo della riproduzione: un tap per mettere in pausa o riprodurre il brano, due tap per passare a quello successivo e tre tap per regolare il volume.

Fondamentale poi che alla qualità audio si sommi una qualità costruttiva ed ergonomica di ottimo livello: i WiShake Pocket sono perfetti per la vita in movimento poiché leggeri e comodi da utilizzare, caratteristica che li rende fantastici da indossare anche a casa. Chi vi scrive li ha indossati regolarmente durante le attività domestiche, dimenticandosi letteralmente di averli nelle orecchie e continuando a godersi la buona qualità audio senza interruzioni per ore. La batteria integrata promette infatti fino a 4 ore di autonomia con una sola carica e la custodia permette fino a 3 ricariche complete aggiuntive, per un’autonomia totale di 16 ore. 

Conclusioni

Al prezzo di 179,99 euro sul sito ufficiale di Wiko, Wiko View5 Plus regala un ottimo connubio tra durata della batteria, prestazioni della fotocamera ed esperienza d’uso dello smartphone, senza gravare troppo sul portafogli. L’accoppiata con le WiShake Pocket esalta la facilità di utilizzo e arricchisce l’esperienza d’uso, permettendo allo smartphone di accompagnare l’utente durante l’arco della giornata in tutte le attività, senza incertezze.