Una settimana molto intensa, importante, da ricordare. Microsoft sugli scudi con Project xCloud. Il colosso di Redmond, dopo aver svelato l’hardware tecnologico della prossima console Xbox Series X, ha dato il via al test per il servizio di streaming di giochi Project xCloud per Pc Windows 10. A svelare alcuni dettagli ci ha pensato sito statunitense The Verge, dedicato al mondo delle nuove tecnologie.

App Xbox Game Streaming

Secondo quanto riportato, Microsoft ha sviluppato un’app Xbox Game Streaming per Windows 10 che sarà disponibile in Windows Store. Proprio come le versioni Android o iOS, l’app richiede un controller Xbox One Bluetooth, un account Microsoft e una buona connessione a Internet. L’app per Pc supporterà inoltre lo streaming di giochi da una console Xbox One localmente o in remoto, invece di utilizzare i server blade xCloud di Microsoft. Ci sono una varietà di giochi disponibili provare da testare, ma per ora l’app è limitata a flussi a 720p.  L’esperienza risulta o simile a quella disponibile su Android e iOS, anche nell’interfaccia utente e sul modo in cui si accede e vengono riprodotti i giochi in streaming.

Project xCloud: i giochi e l’integrazione con Game Pass

Non solo. Microsoft, che ha aggiornato i server blade xCloud per includere otto console Xbox One S, sta ora lavorando per trasferire questi server al processore Xbox Series X. Il processore di nuova generazione è molto più potente e può eseguire quattro sessioni di gioco Xbox One S contemporaneamente su un singolo chip. Inoltre, include anche un nuovo codificatore video incorporato che è fino a sei volte più veloce di quello attuale esterno utilizzato sui server xCloud esistenti. Microsoft si è impegnata a lanciare Project xCloud, proprio con l’obiettivo di integrarlo con Xbox Game Pass entro la fine di quest’anno. Obiettivo: consentire ai giocatori di trasmettere in streaming i giochi dal servizio di abbonamento della società direttamente dal cloud.