Progetto in partnership per la prima esperienza dal vivo europea del sistema C-V2X

Per la prima volta in Europa, si è tenuto il primo evento dedicato all’applicazione della tecnologia di comunicazione diretta Cellular – Vehicle to Everything (C-V2X), in grado di abilitare la connessione tra i veicoli di diversi produttori automobilistici. Il progetto nasce dalla partnership tra Ford Motor Company, il Gruppo BMW, il Gruppo PSA e 5G Automotive Association (5GAA) – in collaborazione con Qualcomm Technologies, Inc., controllata di Qualcomm Incorporated, e Savari, Inc.

La dimostrazione dal vivo ha anche rappresentato l’occasione per la presentazione del sistema di comunicazione diretta C-V2X, che è in grado di fare interagire autovetture, motocicli e infrastrutture stradali. Il sistema C-V2X è la soluzione globale per la comunicazione Vehicle-to-Everything pensata per garantire una migliore sicurezza automobilistica, supportare lo sviluppo della guida autonoma ed efficienza del traffico.

L’experience live ha messo in luce i molti vantaggi derivanti dall’utilizzo del sistema C-V2X per la sicurezza stradale, sia in termini di congestione del traffico, sia per quanto riguarda la diminuzione di potenziali collisioni tra veicoli (Vehicle to Vehicle – V2V), oltre che per la connettività Vehicle-to-Infrastructure (V2I), la connettività ai segnali stradali e al Traffic Management Centers (TMC). Il sistema C-V2X, disponibile in commercio dal 2020, è stato testato, durante la dimostrazione, utilizzando comunicazioni dirette, in tempo reale, al fine di dimostrare la capacità dell’innovativa tecnologia di lavorare anche senza copertura di rete cellulare. Prestazioni superiori e riduzione dei costi di utilizzo rispetto alle tecnologie già esistenti, insieme alla compatibilità con la futura rete 5G, rendono la comunicazione diretta C-V2X una soluzione preferibile per le soluzioni Cellular- Intelligent Traffic System (C-ITS).

I test dimostrativi sono stati fatti, tra gli altri, su: avviso di rischio collisione in prossimità di un incrocio (Intersection Collision Warning), avviso di rischio collisione in prossimità di una svolta (Across Traffic Turn Collision Risk Warning), avviso di veicolo che procede a velocità rallentata (Slow Vehicle Warning) e avviso di veicolo fermo (Stationary Vehicle Warning).

I veicoli coinvolti nell’attività comprendono scooter elettrici forniti dal Gruppo BMW e autovetture fornite da Ford, Gruppo BMW e Gruppo PSA, tutte equipaggiate con la tecnologia di comunicazione diretta C-V2X con chipset Qualcomm® 9150 C-V2X. Lo stack software V2X e il software applicativo, insieme all’infrastruttura stradale, sono stati forniti dal leader del settore, Savari.

Il sistema C-V2X è supportato a livello globale da un ampio ecosistema automobilistico, che comprende l’organizzazione 5GAA, oggi in rapida crescita. L’associazione 5GAA  che si occupa di sviluppare, testare e promuovere soluzioni di comunicazione, supportando la standardizzazione e lavorando per l’accelerazione della disponibilità commerciale e della penetrazione sul mercato globale delle nuove soluzioni, coinvolge oltre 85 membri internazionali tra cui diverse case automobilistiche, sviluppatori di software, operatori mobili, aziende di semiconduttori, fornitori di apparecchiature per i test, fornitori nell’ambito delle telecomunicazioni, della segnaletica stradale e della mobilità.

I modem cellulari saranno fondamentali per l’implementazione del sistema C-V2X a bordo dei veicoli, per supportare le funzionalità inerenti alla telematica, eCall, infotainment e a fornire informazioni e dati in tempo reale su guida/traffico/parcheggio. Poiché il sistema di comunicazione diretta C-V2X è integrato nel modem cellulare, le soluzioni C-V2X dovrebbero essere più economiche e convenienti rispetto alle tecnologie concorrenti e beneficiare di una ricezione maggiore. Lo sviluppo delle reti per l’abilitazione alla comunicazione C-V2X sono attualmente in corso in Germania, Francia, Corea, Cina, Giappone e negli Stati Uniti.