TCL

PlayStation 5. Ci siamo. Finalmente. Il grande giorno, quello del debutto e del lancio, è arrivato. Oggi 19 novembre Sony Intercative Entertainment fa cinquina. Nella storia della sua console più famosa al mondo si aggiunge un nuovo ed esaltante capitolo. Comincia dunque una “nuova generazione” per il mondo videogame. Spesso certe espressioni appaiono eccessive o ridondanti. Ma non è questo il caso. Già, perché non si tratta di un semplice upgrade. E neppure di un semplice restyling.

Richieste oltre le aspettative

La nuova console PlayStation 5 è di più. Molto di più. Bella, potente, coinvolgente, graficamente spettacolare. Non è soltanto l’elemento “novità” a contraddistinguerla. E neppure la “Ps5 mania” che si è scatenata da quando sono stati annunciati data e prezzo di lancio. La campagna pre-order ha letteralmente fatto saltare il banco. Le richieste dei gamer e dei consumatori hanno abbondantemente superato le disponibilità. Ma tranquilli, c’è e ci sarà tempo. La console, lanciata e nei due modelli – uno digital a 399 euro e uno “full” con lettore Blu-ray a 499 euro – presenta svariate novità tecnologiche.  

PlayStation 5, vera potenzia tecnologica

La potenza di CPU, GPU e unità SSD sono personalizzate con sistema I/O integrato per un’esperienza di gioco più profonda, unitamente alla tecnologia audio 3D. Rinnovato anche il DualShock 4, sostituito dal DualSense, totalmente votato al coinvolgimento: il feedback aptico è il centro di tutto per fornire una vibrazione più precisa e intensa, in una sinergia da manuale con i trigger adattivi, nuovi grilletti che simulano delle reazioni di gioco. 

Top seller in prima fila

Ricchissima infine la line-up di titoli fin da subito “giocabile” con PlayStation 5, con tuti i best seller (da Fifa 21 ad Assassin’s Creed Valhalla, fino a Call of Duty: Black Ops Cold War, giusto per citarne tre) schierati in prima fila. Noi di iGizmo.it abbiamo potuto “scartarla” dalla scatola, toccarla con mano, configurarla e provare il coinvolgimento che il DualSense trasferisce, come abbiamo raccontato nei primi unboxing. Insomma, ci abbiamo giocato e stiamo continuando a farlo. E il bello deve ancora arrivare.