Unlock the speed. Questo è il claim scelto da OnePlus per identificare il nuovo 6T. In italiano si potrebbe tradurre con “libera la velocità” ma non è l’unico ambito di azione (le prestazioni) su cui si è concentrato il brand cinese. Che arriva da un successo di vendite del OnePlus 6: oltre 1 milione di unità sono state vendute nelle prime due settimane dal lancio, con un incremento del 15% rispetto ai risultati del 5T (uno dei modelli più di successo dell’azienda). Questo ha portato a migliorare la penetrazione geografica dell’azienda all’interno dei Paesi che sono diventati importanti. O, come dice OnePlus, le nazioni a “tripla A”, di cui fa parte anche l’Italia e su cui vuole puntare l’azienda che fa capo a BBK Electronics in virtù della strutturazione di una sede nazionale.

OnePlus 6T

I portavoce di OnePlus ci tengono a precisare che il 6T “non è un upgrade del 6, così come è avvenuto in passato con gli altri modelli della serie T, ma è uno smartphone ingegnerizzato ex novo per conferire una nuova esperienza di utilizzo”. I tasselli che compongono questo nuovo modello vertono su concetti quali prestazioni, facilità d’uso, affidabilità, design e benefici concreti per i consumatori.

Tutto ciò si può riassumere nella scelta di integrare il sensore biometrico sotto al display Amoled da 6,41″ con notch a goccia ridotto ai minimi termini giusto per ospitare la fotocamera per i selfie. Al motto “non vogliamo essere i primi ma i migliori”, compare lo screen unlock integrato nel touchscreen: basta appoggiare il dito e l’illuminazione verde serve per fare in modo che il lettore d’impronte possa operare. OnePlus spiega che questa tecnologia impiega soltanto 340 millisecondi per sbloccare il dispositivo ed è supportata da sofisticati algoritmi di auto-apprendimento. Ci spiegano i portavoce dell’azienda che questo meccanismo funziona anche in caso di graffi, profonde sfrisature e lo schermo rotto.

«Ci mettiamo continuamente alla prova per offrire alle persone la migliore esperienza possibile e per fare sempre ciò che è giusto», ha dichiarato Pete Lau, fondatore e CEO di OnePlus. «Offrire un’ottima user experience significa fare in modo che lo smartphone abbia un ruolo di secondo piano: un telefono deve far sentire liberi, deve migliorare la vita anzichè distrarre da essa. Sono molto orgoglioso di ciò che abbiamo creato con OnePlus 6T e non vedo l’ora di sapere che cosa ne pensano le persone non appena lo useranno».

Fingerprint nel display

Il 6T sfoggia un nuovo display ancora più “immersivo” perché ha i bordi ridotti al minimo e un rapporto tra parte frontale e touchscreen pari a circa l’86%. Come detto si tratta di un pannello Amoled da 6.41’’con trattamento “ottico”, così come lo definisce OnePlus, già visto anche sugli altri modelli al fine di rendere il punto di bianco prossimo al bianco ottico. Il display ha un un rapporto di 19.5:9 ed è protetto dalla lastra Gorilla Glass 6, ancora più resistente (vi abbiamo spiegato approfonditamente in questo articolo come si definisce il criterio di resistenza dei pannelli per smartphone).

Oltre 40 diverse fasi di produzione sono dedicate alla realizzazione del retro in vetro 3D di OnePlus 6T, composto da diversi strati con un rivestimento anti-riflesso e una pellicola a texture multistrato.

Sotto la scocca, priva di certificazione IP ma comunque trattata per resistere alle principali sollecitazioni da polvere e acqua, si trova un hardware potente. Nella fattispecie Android 9 è personalizzato con l’interfaccia OxygenOS e corredato da un nuovo launcher, che segue la filosofia minimal dei suoi predecessori per non impattare sulle prestazioni, è affidato al processore Qualcomm Snapdragon 845 assistito da Ram fino a 8 GB e storage fino a 256 GB.

Smart Boost è una nuova caratteristica di OnePlus 6T: migliora fino al 20% la velocità d’avvio a freddo delle app, memorizzando i dati delle app utilizzate di frequente nella Ram del telefono. Mentre dal canto suo OnePlus Fast Charge può caricare rapidamente la batteria da 3.700 mAh (in mezz’ora arriva a circa il 90% di ricarica); l’autonomia è stata aumentata del 20% rispetto a OnePlus 6.

Due fotocamere

OnePlus 6T propone un approccio alla fotografia più allo stato dell’arte. Compare l’intelligenza artificiale per assistere lo schema a 16+20 Mpixel con sensore di profondità e f/1.7. Dispongono di stabilizzatori ottici ed elettronici, mentre la fotocamera per i selfie è da 16 Mpixel f/2.0. Tante le nuove funzioni varate con OxygenOS, a iniziare da Nightscape per catturare scenari urbani scarsamente illuminati: permette di avere una maggiore chiarezza allo scatto, meno rumore e una riproduzione dei colori più accurata, oltre a una migliore gamma dinamica. L’operazione avviene in circa 1 secondo.

Le funzioni fotografiche sono state ideate in collaborazione con il fotografo Kevin Abosch, così la funzione Studio Lighting permette di automatizzare le impostazioni di scatto per per riconoscere i volti e regolare l’illuminazione simulando la luce professionale. Anche l’HDR e la modalità ritratto sono state migliorate grazie a interventi su gamma dinamica e  rilevamento dei bordi. Le altre funzioni di regolazione automatica dello scatto comprendono modalità per gli animali domestici, il panorama e il cibo.

Sul fronte video, Le fotocamere posteriori di OnePlus 6T sono in grado di acquisire filmati video 4K a 60 fotogrammi per secondo, con una Super Slow Motion da 1080p e 240fps oppure 720p e 480fps. Google Lens è incluso come standard nell’interfaccia utente.

Prezzi e disponibilità

OnePlus 6T è disponibile in due diverse versioni: Midnight Black (con 8 GB di Ram e 128 GB di storage, oppure con 8 GB di Ram e 256 GB di storage) e Mirror Black (con 6 GB di Ram e 128 GB di storage, oppure 8 GB di Ram e 128GB di storage).

OnePlus 6T sarà in vendita dal 6 novembre sul sito OnePlus.com, a partire da 559 euro. Più nel dettaglio, Mirror Black con 6/128 GB sarà in vendita a 559 euro; Mirror Black e Midnight Black con 8/128 GB a 589 euro; Midnight Black con 8/256 GB a 639 euro.

Per la prima volta in Italia i consumatori potranno acquistare un prodotto OnePlus anche nei negozi: il nuovo OnePlus 6T sarà in vendita in tutti gli store MediaWorld a partire dal 6 novembre.