apple evento
Nikon

Apple fissa un altro appuntamento con stampa e appassionati: il 10 novembre alle 19.00 (ora italiana) la Mela Morsicata sarà di nuovo in diretta sul canale YouTube, la sezione dedicata del sito web e su Apple TV.

Probabilmente questa volta i riflettori saranno puntati sui nuovi Mac con Apple Silicon, i processori‌ presentati lo scorso giugno su base Arm, la medesima impiegata su smartphone e tablet che saranno prodotti da TSMC. Apple aveva promesso che il primo Mac basato su Silicon sarebbe stato presentato entro la fine del 2020, dunque è lecito aspettarsi che proprio dal 10 novembre si assisterà al via alla progressiva sostituzione da Intel ai processori della Mela morsicata.

Il vantaggio derivante da questa uniformazione dell’architettura dei Mac a quella dei dispositivi mobili è che sarà semplice portare sui computer le applicazioni che saranno sviluppate per iOS e iPad OS, oltre a offrire nuovi strumenti di interazione tra i device. Il sistema di sviluppo prevede un hardware con processore Apple A12Z Bionic, una versione del Soc derivata da quella degli iPhone e degli iPad del 2019.

Il compito ambizioso di fare da ponte tra l’attuale hardware su base Intel a quello affidato ad Apple Silicon è affidato a macOS Big Sur, la più recente del sistema operativo di Apple, che ha visto l’introduzione grandi novità per Safari, tra cui una pagina iniziale personalizzabile, pannelli più eleganti e versatili, una funzione di traduzione semplice e veloce e il nuovo Privacy Report. Con gli aggiornamenti dell’app Messaggi, gli utenti ora possono inviare e ricevere messaggi più personali ed espressivi, e anche seguire più facilmente le conversazione di gruppo e parteciparvi con semplicità. Anche Mappe è stata ridisegnata e offre ora un’esperienza completamente nuova con funzioni coinvolgenti per orientarsi ed esplorare il mondo. La commutazione di codice delle app sarà affidata a Rosetta 2, che permetterà di usare i software non ottimizzati per architettura Arm (Silicon).