once
Wiko

L’arrivo del nuovo anno è sempre la pagina bianca in cui scrivere i buoni propositi per i mesi che verranno. Anche e soprattutto in amore. Per questo Once, app pioniera dello slow dating, ha condotto una nuova indagine sui propri utenti italiani per scoprire quali sono gli obiettivi che i single di oggi si aspettano dopo un anno di pandemia. 

Addio relazioni tossiche, avanti consapevolezza per gli intervistati da Once

Circa un terzo dei single italiani intervistati da Once (il 29%) dichiara di avere l’obiettivo di trovare un grande amore per il 2021. Ma non tutti cercano necessariamente l’altra metà della mela e per uno su quattro (il 25%) la priorità per il nuovo anni è stare lontano dalle relazioni tossiche. La volontà di dedicare maggiore tempo e cura alla ricerca di un potenziale partner si rivela fondamentale per quasi la metà dei single intervistati e per i match del nuovo anno dichiarano di volersi concentrare maggiormente sui propri bisogni e dare quindi più peso ai valori piuttosto che alle caratteristiche superficiali della persona che si sta conoscendo. 

L’amore non conosce calendari: non lasciarsi sopraffare da festività e “Dating Sunday”

Le ricorrenze e le festività, da Natale a San Valentino sono un trigger per la maggior parte dei single: quasi la metà si sente più sotto pressione in questi momenti e ben il 30% degli intervistati da Once confessa di avvertire maggiormente la tristezza e la solitudine. A contribuire a questa immagine del single solitario durante le feste, sono spesso le app di dating stesse. Secondo molti siti di incontri, complice l’inizio del nuovo anno e l’avvicinarsi di San Valentino, nella prima domenica del nuovo anno si riscontra un picco di persone che si collegano alle app di dating per trovare l’anima gemella. 

È sciocco pensare che possa esistere una stagione ideale per l’amore o un ‘giorno perfetto’ per ottenere il match che si sta cercando. L’amore non conosce le stagioni e molto spesso non rispetta alcun calendario. Sebbene negli ultimi anni si sia consolidato il concetto di ‘Dating Sunday’, noi di Once non siamo a favore di questa escalation di marketing che sta mettendo sotto pressione i single fin dai primi giorni di un nuovo anno. Troviamo piuttosto sleale per le app navigare in questa tendenza e uno stato emotivo che tutti dovrebbero essere in grado di gestire come meglio credono”, afferma Clémentine Lalande, founder e CEO di Once. “Per questo invitiamo i nostri utenti a dimenticare questo ‘Black friday dell’amore’ e a prendersi del tempo per se stessi per capire cosa si aspettano da questo nuovo anno e dai nuovi incontri che faranno”. 

Non mettere troppa carne al fuoco, al bando i buoni propositi “inutili”

Sebbene il 79% dei single italiani faccia uno o più buoni propositi per l’anno nuovo, solo la metà (il 52%) degli intervistati da Once dichiara di prendere seriamente gli obiettivi che si è prefissato il primo di gennaio e di mantenerli validi tutto l’anno. Il 23% ritiene difficile mantenere i propri obiettivi di abbandonarli già la prima settimana di gennaio e il 24% riesce a mantenerli non più di tre mesi. Tra i buoni propositi ritenuti più difficili da rispettare, un terzo (34%) considera inutile prefissarsi l’idea di vivere in modo più sano, seguendo ad esempio una dieta o impegnandosi nell’esercizio fisico e uno su quattro (il 24%) ha difficoltà a rispettare i propri obiettivi in ambito lavorativo. Per quanto concerne la sfera sentimentale, invece, la maggior parte ritiene utile pensare a obiettivi semplici e facili da raggiungere, come uscire con più persone (23%) o fare più spesso il primo passo (29%).