Area

Le nuove misure di contenimento hanno ridisegnato una nuova normalità anche nei rapporti sociali, ma per chi è single potrebbero non essere tempi facili. Ne sa qualcosa Once , app pioniera dello slow dating ha condotto una nuova indagine sui propri utenti italiani per capire cosa significhi essere single oggi. Emerge in modo chiaro che la vita da single sia cambiata, la pensa così il 58% degli intervistati e ben quattro single su cinque (l’82%) confessano di avere maggiori difficoltà a trovare l’amore in questo periodo. 

Meglio andarci piano: la rivincita dello slow dating

Per due single italiani su cinque la nuova fase di convivenza con il virus sta cambiando il proprio approccio al mondo degli appuntamenti e uno su due dichiara di voler ancora mantenere gli stessi ritmi del lockdown , preferendo trascorrere più tempo a conoscere il proprio match online prima di un incontro nella vita reale. 

“ L’era del binge-dating è oramai finita. Rallentare i tempi della conoscenza non implica solo diventare più selettivi, significa innanzitutto avere più tempo per scoprire a fondo noi stessi e i nostri bisogni” , commenta Clémentine Lalande, CEO di Once . “ Il 60% dei nostri utenti in Italia, Francia, Germania e Inghilterra afferma di voler trascorrere più tempo a capire chi c’è dall’altra parte dello schermo prima di incontrarlo nel mondo reale. Stiamo assistendo alla rivincita dell’amor cortese in cui è importante conoscere le persone in modo più delicato e consapevole ”. 

Vuoi uscire con me (a un metro di distanza)? 

La sicurezza rimane un tema importante per i single italiani, che nel 65% dei casi dichiarano di voler fare più attenzione prima di incontrare qualcuno. Il 39% si dice infatti preoccupato delle nuove misure di deconfinamento, al punto che il 35% ha intenzione di chiedere al proprio match se ha fatto il test sierologico. Grande attenzione anche per il social distancing : nove single su dieci (il 93%) intendono rispettare rigorosamente le regole di distanziamento sociale anche per i primi appuntamenti . 

Nonostante le preoccupazioni, non manca però la voglia di fare nuovi incontri: la maggior parte dei single digitali (l’88%) ha già intenzione di vedere il proprio match anche nella vita reale . 

Il primo appuntamento dopo il lockdown tra parchi e passeggiate all’aria aperta 

Adesso che i tempi sembrano maturi per azzardare la famosa prima uscita, la situazione è ancora parecchio intricata. Circa la metà (il 48%) degli utenti intervistati da Once ha trovato una soluzione scegliendo il parco o le passeggiate all’aria aperta per incontrarsi la prima volta, ma un buon 44% continua a preferire i classici appuntamenti al ristorante o al bar. Solo l’8% inviterebbe il proprio match a casa. 

“ Il nuovo clima generale e le nuove regole di distanziamento sociale comportano inevitabilmente che ci si debba incontrare un po’ meno rispetto a prima, e sicuramente in modo più cauto ”, continua Clémentine Lalande CEO di Once. “ Dal nostro punto di vista si tratta però di un’opportunità da cogliere, perché ci rende più inclini a dedicare il nostro tempo solo alle persone che sentiamo veramente giuste per noi. Da sempre è questo lo scopo della nostra app, offrire la possibilità di prendersi tutto il tempo per imparare a conoscersi e iniziare una storia destinata a durare oltre il primo caffè ”. 

Lg-K-Series