carl pei
pioneerdj

Nothing si è proposta come una delle startup tecnologiche più bizzarre e intriganti del panorama, soprattutto perché è ancora un enigma. È guidata e fondata da Carl Pei, già co-fondatore di OnePlus Carl Pei. Di questo brand si è perlato per mesi e molti si chiedevano che tipo di prodotti avrebbe proposto o se non sarebbe riuscita nemmeno a traguardare un modello. La mission dell’azienda è quella di “rimuovere le barriere tra le persone e la tecnologia”: ci sta provando con il primo approdo sul mercato. E per debuttare ha scelto una delle categorie più di massa in questo momento: gli auricolari true wireless. La versione di Nothing si chiama Ear (1).

Nothing Ear (1) sono completamente trasparenti e hanno il classico approccio “geek tech design meets style”. Poiché Nothing ha scelto questo prodotto come primo ambasciatore della sua missione, il fatto di rendere trasparenti assume un valore simbolico perché permette di scrutare all’interno del prodotto, esaminare il design pulito, notare la qualità dei materiali interni utilizzati.

Sono state fatte scelte costruttive per rendere gli auricolari Nothing Ear (1) più leggeri possibile, facendoli pesare solo 4,7 grammi ciascuno. Gli steli sui lati sono stati accorciati per permettere ai buds di essere tanto compatti quanto maneggevoli, pur mirando alle migliori prestazioni del microfono e della cancellazione del rumore. Inoltre, questi steli ospitano i controlli touch per la riproduzione e il controllo del volume.

Il design e il suono di Ear (1) sono stati sviluppati in stretta collaborazione con Teenage Engineering, un’azienda svedese specializzata in sintetizzatori audio. Le auricolari Tws di Nothing hanno enormi driver da 11,6 mm, leggermente più grandi di quelli degli AirPods Pro di Apple.

Sulle Ear( 1) si trovano integrati tre microfoni su ciascun auricolare per supportare il sistema di cancellazione del rumore. Questi microfoni si trovano due all’esterno e uno dietro il componente in silicone, per tenere sotto controllo ciò che sta effettivamente accadendo all’interno delle orecchie e regolare il grado di intervento della riduzione del rumore.

La durata della batteria è di 4,5 ore con una singola carica, più 22 ore grazie alla custodia di ricarica, con ANC sempre attivo. La custodia di ricarica supporta il wireless charging.

Ear (1), compatibile con Android e iOS, dispone di un’app per monitorare lo stato e regolare il suono tramite i preset EQ. C’è anche una funzione “trova i miei auricolari” che permette di individuare i Tws di Nothing attraverso il forte rumore che emettono.

Nothing Ear (1) ha prezzo di 99 euro e saranno disponibile a partire dal prossimo 17 agosto solo sul sito nothing.tech.