Novità per Nintendo Italia, player di primo livello nell’ambito videogame su scala mondiale. E in particolare nella divisione marketing, dove arriva la nomina di Stefano Calcagni in qualità di head of marketing, chiamato a operare a diretto riporto del direttore generale, Andrea Persegati. Stefano Calcagni, 40 anni, assume così la responsabilità di coordinare le attività di marketing e le campagne di comunicazione di tutti i prodotti Nintendo. Obiettivo: incrementare il valore del brand e favorirne maggiormente l’espansione sul mercato italiano.

Stefano Calcagni, scelta aziendale interna

Approdato in Nintendo nel 2012, Stefano Calcagni negli otto anni di permanenza ha ricoperto il ruolo prima di brand manager e poi di senior brand manager per l’Italia. Precedentemente, ha sviluppato una significativa esperienza professionale sia come giornalista al Resto del Carlino, sia all’interno del gruppo DeAgostini. “Con la nomina di Stefano Calcagni abbiamo voluto valorizzare una risorsa meritevole attraverso un percorso di crescita interna che consentirà di portare avanti importanti obiettivi di sviluppo”, ha dichiarato Andrea Persegati, direttore generale di Nintendo Italia. “Sono orgoglioso di questo nuovo incarico perché posso mettere a disposizione dell’azienda le mie competenze, la mia esperienza e la grande passione per il mondo Nintendo”, ha affermato Stefano Calcagni.

Nintendo Italia, le nuove Ip in uscita

Nintendo Italia, che si avvia verso la chiusura dell’anno fiscale fissata il prossimo 31 marzo, ha lanciato lo scorso 20 marzo sul mercato italiano, e per la console Switch, l’atteso videogame Animal Crossing: New Horizons. A questo si è aggiunto l’annuncio della nuova versione in color corallo (che si aggiunge ai già presenti giallo, turchese e grigio) relativamente alla console Switch Lite, con disponibilità a partire dal prossimo 24 aprile. Ma non solo: in vista del periodo primavera/estate, in attesa di svelare le prossime Ip proprietarie, sono in rampa di lancio oltre 20 nuove titoli creati da sviluppatori indipendenti.