NetMarketShare: Windows 10 a giugno sta riducendo il distacco da Windows 7

NetMarketShare aggiorna la situazione del mercato dei sistemi operativi desktop il primo giorno di ogni mese, e continua a posizionare Windows 10 in ritardo rispetto a Windows 7. In netto contrasto con i dati della rivale StatCounter che ha segnalato lo scorso gennaio il sorpasso di Windows 10 sul Windows 7.

A maggio, Windows 10 è cresciuto di 0,93 punti percentuali toccando quota 34,74%, Windows 7 ha perso 1,78 punti percentuali fermandosi al 41,79%. Le cifre di giugno mostrano la quota di Windows 10 in crescita di 0,97 punti percentuali al 35,71% con Windows 7 sostanzialmente stabile al 41,74%.
Nelle retrovie la quota di Windows 8.x è ora pari al 6,03%, quella di Windows XP scende al 4,08%.

Windows 7/10 market share Luglio 2018

Secondo IDC nel 2017 sono stati venduti 260 milioni di PC, con una quota di sistemi Windows 10 superiore ai 200 milioni, che fanno circa 16 milioni al mese, quindi entro la fine dell’anno il sorpasso di Windows 10 sarà inevitabile. Microsoft ha confermato circa 700 milioni di utenti Windows 10 attivi (xbox e tablet inclusi) su un totale di 1,5 miliardi di PC in circolazione.
Gli utenti Windows 7 restano sempre vicini al miliardo (i vecchi PC sono più resistenti del previsto…) nonostante Microsoft abbia bloccato da subito l’uso di Windows 7 sui processori Intel delle due ultime generazioni e da questo mese anche su quelli vecchi senza supporto SSE2.