natale
Razor

Quest’anno gli italiani giocano d’anticipo sulla lista dei regali, sfruttando il vantaggio dell’e-commerce e ponendo particolare attenzione a prezzo e a utilità. In questo 2020, sotto l’albero troveranno posto articoli di fai da te e arredo casa, insieme a libri e prodotti di elettronica. Per capire meglio come gli italiani si stiano preparando ai regali di NataleYouGov ha realizzato un sondaggio per ManoMano.it, l’e-commerce specialista dell’arredo casa, fai da te e giardinaggio.

Ogni Natale, alla fine, è la stessa storia: gli italiani si improvvisano attori per fingere di apprezzare i regali inutili che ricevono da amici e parenti. L’83% degli intervistati, tra cui soprattutto le donne, ha finto almeno una volta che il regalo ricevuto gli piacesse, il 54% ha riciclato almeno un regalo. Fino ad arrivare a soluzioni estreme: il 26% ha buttato un regalo inutile trovato sotto l’albero di Natale e il 21% lo ha rivenduto. Ma questo 2020 dirà basta alle solite sciarpe e ai soliti maglioni, per aprire le porte a uno shopping consapevole, con attenzione a prezzo (per il 57% degli intervistati), utilità del regalo (52%), desideri ed esigenze specifiche dei destinatari del presente.

Non solo libri e prodotti di elettronica, il 12% degli italiani intervistati vorrebbe ricevere anche arredamento per la casa: regali pratici e innovativi che, sicuramente, non rischiano di cadere nel dimenticatoio. L’11% degli italiani guarda ai prodotti di Fai da te, per coltivare anche le passioni emerse durante il lockdown della scorsa primavera, quando gli articoli di questo settore hanno registrato un forte incremento di vendite. In inverno, invece, è più difficile dedicarsi al giardinaggio, altro trend emergente nel 2020, ma il 4% degli intervistati ammette di poter apprezzare prodotti per il giardino.

Quest’anno, poi, nessuno vuole arrivare impreparato al Natale. Solo il 2% degli intervistati si troverà alla Vigilia con la lista dei regali ancora da completare: una percentuale in calo rispetto al 2019, in cui quasi il doppio degli italiani ammetteva di aspettare l’ultimo minuto per acquistare i doni per amici e parenti. In generale, infatti, gli italiani pensano di giocare in anticipo, anche per evitare la ressa nei negozi fisici che, fino all’anno scorso, caratterizzava lo shopping della Vigilia: il 34% degli italiani ha in programma di fare i propri acquisti due o tre settimane prima di Natale, il 29% tra fine novembre e inizio dicembre. Tra gli intervistati, infatti, 1 persona su 4 pensa di approfittare degli sconti del BlackFriday (soprattutto i più giovani, tra i 18 e i 34 anni).

Circa 320 euro è il budget medio previsto per fare tutti i regali di Natale nel 2020 per la propria famiglia, per gli amici e per qualche collega di lavoro. Un budget che, per la maggior parte, verrà investito in online: 7 italiani su 10 faranno acquisti attraverso e-commerce e il 34% di questi lo sceglierà come canale prevalente, anche per evitare di doversi recare negli store fisici nel delicato momento di emergenza sanitaria in cui ci troviamo. Gli italiani preferiscono scegliere i regali di Natale comodamente seduti sul divano di casa, armati di smartphone o computer, sfruttando la vasta offerta degli e-commerce, tra i quali si contraddistingue ManoMano.it.