moto g
Razor

Nel mese di aprile Motorola ha celebrato due anniversari speciali che testimoniano l’impegno costante nel creare innovazione e dimostrano quanto abbia contribuito all’evoluzione della tecnologia nel settore mobile e alla diffusione del 5G. Il 3 aprile 2019, Motorola ha realizzato il primo smartphone al mondo capace di connettersi a una rete 5G, grazie alla moto mod 5G su moto z3. Questo è stato un primo fondamentale passo verso la democratizzazione della connettività 5G, resa accessibile a tutti i consumatori. Nello stesso giorno, nel 1973, Motorola mostrò pubblicamente il primo sistema e telefono cellulare portatile al mondo, utilizzando un prototipo del Motorola DynaTAC 8000X. Dalla prima chiamata cellulare mai effettuata fino alla connessione in pochi secondi attraverso le velocità 5G, Motorola ha segnato le tappe di un percorso evolutivo importante.

2020: l’inizio dell’impegno di Motorola

Negli ultimi due anni, sempre con il medesimo spirito innovativo celebrato nelle due suddette ricorrenze, Motorola ha continuato a diffondere la connettività 5G, introducendo una serie di dispositivi compatibili con mmWave e sub-6Ghz, per offrire agli utenti velocità di download elevate in termini di Gbps. Nel maggio 2019, Motorola ha registrato una velocità di download pari a 1 Gbps per la prima volta su una rete 5G mmWave; a febbraio 2020, una pari a 2 Gbps. Un vero e proprio primato.

Sia con motorola edge+,che offre velocità superiori a 4 Gbps con frequenze mmWave, sia con l’iconico razr 5G, che integra un processore 5G (Snapdragon 765G) e quattro antenne 5G per prestazioni RF leader del settore, il brand afferente a Lenovo è riuscita a soddisfare le esigenze della fascia premium. Nella seconda metà del 2020, l’azienda introduce per la prima volta la tecnologia 5G all’interno della famiglia moto g e porta la connettività ultraveloce all’interno della fascia media del mercato.

2021: la gamma 5G si completa

Nel 2021, gli ultimi modelli annunciati, moto g100 e moto g50, hanno permesso agli utenti di utilizzare la tecnologia 5G con maggiori prestazioni e con costi sempre più contenuti, dimostrando ancora una volta il ruolo primario del brand nel rendere questa connettività accessibile a tutti. moto g100 è uno dei primi smartphone al mondo dotato del processore Qualcomm Snapdragon 870 di ultima generazione, che garantisce connessione ultraveloce 5G ed è dotato di Wi-Fi 6, per garantire prestazioni superiori.

Ad oggi, Motorola ha introdotto dispositivi 5G in oltre trenta mercati a livello globale e continuerà ad innovare per rendere possibile l’accesso alle reti di nuova generazione a un numero sempre crescente di persone e Paesi.