Motorola ha presentato il Moto Z3 Play, il primo della nuova generazione di smartphone firmati dallo storico brand oggi controllato da Lenovo. Z3 Play propone un ottimo bilanciamento tra prestazioni e durata della batteria.

Rispetto allo Z2 Play, il nuovo Moto Z3 Play propone un design ringiovanito pur mantenendo alcuni capi saldi. A iniziare dalla forma della scocca posteriore, che prevede i connettori e il modulo della fotocamera rialzato rispetto alla cover per permettere l’aggancio dei Moto Mods.

Proprio sulla fotocamera si concentrano le novità più interessanti. Motorola ha integrato un modulo a doppio sensore: quello principale da 12 Mpixel f/1.7 opera insieme al secondario da 5 Mpixel per gli effetti di profondità. Il sensore per i selfie è da 8 Mpixel f/2.0.

Con l’integrazione di Google Lens, la fotocamera del Moto Z3 Play mette a fuoco mostrando più cose rispetto a quelle percepite dall’occhio, dando la possibilità di cercare oggetti, copiare e tradurre testi e mostrare più informazioni sui luoghi di interesse. La modalità Cinemagraph aggiunge un tocco divertente e creativo alle foto bloccando un video in un punto preciso e mantenendo una parte dello scatto animato, per una combinazione unica di video e foto.

Android 8.1 Oreo in versione stock, quindi senza sostanziali aggiunte da parte di Motorola, mostra il meglio di sé sul display SuperAmoled da 6,01 pollici in formato 18:9 (2.160×1.080 pixel). Le cornici laterali sono ridotte ai minimi termini, anche se questa soluzione è inserita in un design sostanzialmente tradizionale. Ad animare il tutto ci pensa il Qualcomm Snapdragon 636 assistito da 4 GB di Ram e fino a 64 GB di storage espandibile con memory card.

Moto Z3 Play mette a disposizione le Moto Experiences tra cui Moto Display e Moto Actions. È così possibile semplificare le interazioni quotidiane e utilizzare semplici gesti per rendere ancora più intuitivo l’utilizzo dello smartphone. Prima di andare a letto, la visualizzazione notturna regola automaticamente lo schermo su toni più caldi per aiutarti a riposare. Per scattare una foto è sufficiente ruotare il polso e attivare la fotocamera; scuotendo il telefono si attiva la torcia. E così via.

Le caratteristiche tecniche sono completate dalla batteria da 3.000 mAh e dalla porta Usb-C. Il dorso, seppure in vetro, non supporta la ricarica wireless. Così il peso è tenuto sotto controllo (solo 156 grammi) mentre lo spessore laterale è di 6,75 mm.

Sono altresì interessanti alcune funzioni inedite. Come per esempio il sensore biometrico lagterale posto proprio sotto i tasti di controllo del volume. E poi ci sono i Mods, tra cui quello per supportare la ricarica wireless.

Il prezzo? 499 dollari negli Stati Uniti, Paese dove è stato finora presentato. In Italia arriverà a luglio insieme al Moto Power Pack, ossia il modulo aggiuntivo che integra il pacco batteria.