mde

La posizione ufficiale della Anvu (Associazione Polizie Locale d’Italia) pubblicata su un forum specializzato non lascia spazio a dubbi: “Nessun tipo di acceleratore di velocità può circolare su strade pubbliche, isole pedonali o marciapiedi. È quanto previsto dall’Articolo 190 – Comportamento dei pedoni c.8 del Codice della Strada. I veicoli per circolare (tranne i velocipedi) devono essere targati e il monopattino elettrico non è un veicolo omologato ad essere targato. I Segway possono circolare solo all’interno di aree private (centri commerciali, ecc.) o fuori dalle strade“.

Per avere un’idea molto più chiara del quadro normativo e del tipo di assicurazione che vi  consigliamo vivamente di sottoscrivere qualora scegliate di acquistare un monopattino elettrico, come per esempio il Mi Electric Scooter di Xiaomi che abbiamo recensito in questa pagina, abbiamo interpellato il nostro esperto.

vito-speziaVito Spezia ricopre la funzione di Socio Intermediario presso Spezia Assicurazioni Sas. È il nostro consulente assicurativo di fiducia e ha ricevuto istanza di proporci una polizza a copertura del Mi Electric Scooter. Vi riportiamo le note informative e la bozza di una ipotetica assicurazione dedicata al monopattino elettrico.

Innanzitutto un inquadramento normativo:

1- Definizione di velocipede

2- Circolazione velocipede

Una volta chiarito l’ambito corretto le coperture assicurative di tale mezzo non sono obbligatorie ma sicuramente consigliate almeno la responsabilità civile, che può rientrare nella polizza di RC Famiglia (di cui riportiamo un facsimile qui di seguito)

Per quanto riguardi i consigli ai consumatori :

1- Accertarsi che ci sia la corretta estensione sulla garanzia RC Famiglia

2- Massimali

Il minimo di legge per i veicoli sarebbe di 6.070.000 per evento e per persona e 1.220.000 per danni a cose, quindi è consigliabile non scendere sotto il milione di euro che si può portare con facilità a tre milioni di euro. In alcuni casi si possono raggiungere i 5 milioni di euro con un esborso comunque raggiungibile senza eccessivi sforzi..

Sono poi disponibili, a seconda dell’ente assicurativo, altre garanzie, tra cui quella che comprende il furto del veicolo e l’assistenza in caso di infortunio del conducente. I prezzi arrivano fino a 12 euro al mese. Per quanto riguarda l’infortunio, consiglio una polizza generica complessiva con copertura H24 invece di affidarsi a polizze “on demand” che si stipulano ad hoc a seconda del caso si voglia utilizzare lo scooter, la bici o altri strumenti da usare nel tempo libero (sci, pattini e così via). La somma di queste polizze a consumo è tale da superare il budget di una soluzione omnicomprensiva H24 .