Beko

Apple ha presentato in anteprima macOS Big Sur, la nuova versione del sistema operativo più evoluto al mondo, con un design tutto nuovo ma sempre intuitivo e familiare. Include grandi novità per Safari, tra cui una pagina iniziale personalizzabile, pannelli più eleganti e versatili, una funzione di traduzione semplice e veloce, e il nuovo Privacy Report. Con gli aggiornamenti dell’app Messaggi, gli utenti possono inviare e ricevere messaggi più personali ed espressivi, e anche seguire più facilmente le conversazione di gruppo e parteciparvi con semplicità. E Mappe offre un’esperienza completamente nuova con funzioni coinvolgenti per orientarsi ed esplorare il mondo.  

“macOS Big Sur è un importante aggiornamento che fa fare un ulteriore passo avanti al leggendario connubio tra la potenza di UNIX e la semplicità d’uso del Mac, ed è anche la nostra più grande rivoluzione a livello di design da oltre dieci anni” ha dichiarato Craig Federighi, Senior Vice President of Software Engineering di Apple. “Con il suo look moderno e pulito, grandi miglioramenti alle app fondamentali come Safari, Messaggi e Mappe, e nuove funzioni per la privacy, siamo certi che tutti apprezzeranno la rivoluzionaria esperienza d’uso di macOS Big Sur.”

Il più grande aggiornamento da Mac OS X

macOS Big Sur ha un nuovo design più spazioso che semplifica la navigazione e mette ancora più controlli a portata di clic. Ogni singolo elemento è stato ridefinito, dalla curvatura degli angoli delle finestre alla palette di colori e materiali, e nuove funzioni permettono agli utenti di avere ancora più informazioni e controllo. Le icone nel Dock sono state ridisegnate per uniformarle a quelle usate nell’intero ecosistema Apple, ma senza rinunciare alla personalità del Mac. Inoltre, i pulsanti e i controlli appaiono solo quando servono e si ritraggono quando non servono. L’intera esperienza risulta più pulita, fresca e familiare, con meno distrazioni visive, per dare spazio e risalto ai contenuti dell’utente. 

Nella barra dei menu personalizzabile, un nuovo Centro di Controllo dà accesso veloce ai controlli dalla Scrivania, mentre il Centro Notifiche aggiornato offre notifiche più interattive e widget ridisegnati, disponibili in varie dimensioni, che forniscono più informazioni pertinenti a colpo d’occhio. Inoltre, il nuovo design delle app pricipali permette di organizzare tutto al meglio anche quando ci sono tante finestre aperte, e di interagire con le app in modo ancora più semplice.

Safari è più veloce, personale e attento alla privacy

Con il più grande aggiornamento dall’introduzione di Safari nel 2003, il browser più veloce al mondo è ancora più scattante e si conferma leader di settore sul piano della velocità e del risparmio energetico. Grazie al rapido motore JavaScript, le prestazioni di Safari sono superiori a quelle di altri browser su Mac e PC; per esempio, è in media il 50% più veloce di Chrome nel caricare i siti visitati di frequente. Le tab sono state completamente ridisegnate per rendere la navigazione con Safari più rapida e intuitiva: si possono visualizzare ancora più pannelli, le icone dei siti appaiono di default per aiutare a riconoscere i pannelli aperti, e gli utenti possono vedere un’anteprima veloce della pagina web semplicemente passando il cursore sul pannello. 

Safari offre nuove funzioni che permettono di navigare il web in modo ancora più personalizzato. Gli utenti possono rendere unica la nuova pagina iniziale aggiungendo un’immagine di sfondo e sezioni quali Elenco lettura e Pannelli iCloud. Grazie alla funzione di traduzione integrata, Safari è in grado di identificare e tradurre intere pagine web da sette lingue diverse con un semplice clic. Inoltre, l’esperienza di navigazione può essere ulteriormente personalizzata grazie al supporto migliorato per le estensioni, che l’utente può scoprire e scaricare dal Mac App Store approfittando anche di una nuova categoria con suggerimenti della redazione e classifiche. 

La privacy è sempre stata integrata in Safari, e ora il nuovo Privacy Report offre agli utenti maggiore visibilità su come Safari protegge le loro attività sul web. Gli utenti possono scegliere quali siti web hanno accesso a una determinata estensione di Safari e quando possono usarla, e strumenti come il monitoraggio dei tentativi di violazione dei dati non rivelano mai le informazioni relative alla password, nemmeno a Apple.

macOS diventa “espressivo”

L’app Messaggi su Mac include nuovi strumenti che consentono di gestire meglio le conversazioni importanti e di inviare messaggi più espressivi. Ora è possibile fissare le conversazioni preferite in cima all’elenco dei messaggi per accedervi al volo; inoltre la funzione di ricerca è stata completamente ridisegnata, con risultati organizzati per link, foto e termini corrispondenti che permettono agli utenti di trovare rapidamente quello che cercano. 

Gli effetti in Messaggi permettono agli utenti di dare più personalità ai messaggi con palloncini, coriandoli e altro. È anche possibile creare e personalizzare le Memoji sul Mac, ed esprimere emozioni e stati d’animo con gli adesivi Memoji. Inoltre, con il nuovo selettore di foto e #immagini, condividere immagini, GIF e video è ancora più facile e veloce. 

Nuove funzioni per i messaggi di gruppo semplificano l’interazione con parenti, amici e colleghi. Con le risposte inline, gli utenti possono rispondere direttamente a un messaggio, ma anche indirizzarlo a una singola persona o a un gruppo semplicemente digitandone il nome. Inoltre si può impostare una foto o un’emoji per una conversazione di gruppo che sarà visibile a tutti i membri.

Apple Mappe si rinnova

Completamente ridisegnata per macOS Big Sur, l’app Mappe offre nuove funzioni per esplorare il mondo. Gli utenti possono scoprire luoghi da visitare e cose da fare con le guide di fonti attendibili, oppure crearne di personali con i ristoranti, i parchi e le mete per le vacanze che preferiscono, pronte per essere condivise con parenti e amici. Possono dare uno sguardo a 360° alla destinazione con la funzione Look Around, e consultare la mappa degli interni dei principali aeroporti e centri commerciali. Ora è possibile calcolare i percorsi in bici e con veicoli elettrici sul Mac, e inviarli direttamente all’iPhone per averli a portata di mano durante gli spostamenti.

Privacy in stile macOS

La privacy è da sempre al centro dell’esperienza d’uso del Mac, e macOS Big Sur la porta a un nuovo livello offrendo agli utenti ancora più trasparenza e controllo sui propri dati. Ispirate alle comode e intuitive etichette dei valori nutrizionali degli alimenti, le nuove informazioni sulla privacy mostrate nel Mac App Store aiuteranno gli utenti a capire le norme sulla privacy delle varie app prima di scaricarle, per esempio i tipi di dati che possono raccogliere, come i dati di utilizzo, le informazioni di contatto e la posizione, e se verranno condivisi con terzi per il tracciamento.

I Mac passano ad Apple Silicon, cioè ad Arm

macOS Big Sur passerà alla storia non solo perché l’azienda di Cupertino ha radicalmente modificato l’estetica, ma anche perché è stata fondata una nuova architettura che nel giro di due anni permetterà il passaggio ad Apple Silicon. In altre parole, si conferma l’adozione dei processori su base Arm, la medesima impiegata su smartphone e tablet. La transizione obbligherà gli sviluppatori ad adattare le app ma promette Apple che la nuova piattaforma sarà un netto passo in avanti. Il primo Mac basato su Silicon sarà presentato entro la fine di quest’anno e darà il via alla progressiva sostituzione da Intel a i processori della Mela morsicata.

Il vantaggio derivante da questa uniformazione dell’architettura dei Mac a quella dei dispositivi mobili è che sarà semplice portare sui computer le applicazioni che saranno sviluppate per iOS e iPad OS, oltre a offrire nuovi strumenti di interazione tra i device. Il sistema di sviluppo prevede un hardware con processore Apple A12Z Bionic, una versione del Soc derivata da quella degli iPhone e degli iPad del 2019.

Il compito ambizioso di fare da ponte tra l’attuale hardware su base Intel a quello affidato ad Apple Silicon è affidato proprio a macOS Big Sur. La commutazione di codice delle app sarà affidata a Rosetta 2, che permetterà di usare i software non ottimizzati per architettura Arm (Silicon).

Disponibilità

La versione beta di macOS Big Sur è disponibile da su developer.apple.com per gli sviluppatori iscritti all’Apple Developer Program; la beta pubblica per gli utenti Mac sarà disponibile su beta.apple.com dal mese prossimo. macOS Big Sur sarà disponibile come aggiornamento software gratuito in autunno. Per maggiori informazioni e per conoscere i modelli di Mac compatibili: apple.com/macos/bigsur-preview. Le funzioni descritte possono subire modifiche. Alcune funzioni potrebbero non essere disponibili in tutte le lingue o in tutte le aree geografiche.