Beko

Nelle scorse ore è balzato all’attenzione degli utenti un post pubblicato il 2 luglio scorso sulla pagina del supporto di Apple. Lo trovate in questo articolo, riproposto in forma integrale e con il titolo: “Non chiudere il tuo MacBook, MacBook Air o MacBook Pro con una copertura applicata sulla videocamera”. La questione è abbastanza semplice: con questo approfondimento la società di Cupertino ammonisce gli utenti che usano sistemi di protezione della webcam di tipo meccanico. Sono inclusi una serie di oggetti che si possono reperire facilmente online e che promettono di otturare con finestrelle e slider la fotocamera integrata nella parte superiore dei MacBook Air e Pro. Ebbene, questo modulo aggiuntivo e non ufficiale comporta un ispessimento della zona superiore della scocca del portatile. Di conseguenza quando si chiudono le valve si possono provocare sforzi eccessivi e rotture.

Il motivo che porta gli utenti a coprire l’occhio della webcam è presto detto: tutelare la propria privacy. Si tratta di una occlusione alla possibilità che si venga spiati, qualora qualcuno dall’esterno per mezzo di software e virus appositi possa, in qualche modo, penetrare nel sistema operativo, accendere la fotocamera (disattivando anche il led verde che ne segnala il funzionamento) e prelevando immagini e video all’insaputa.

Lo scenario è irto di ostacoli e condizioni affinché si attui questo scenario cinematografico. Pur essendo complicato non è impossibile. In ogni caso, è pieno diritto del possessore del portatile, sia esso un MacBook o uno di altro tipo, poter coprire in modo meccanico la webcam e non solo affidarsi a un interruttore software.

Come fare? Apple consiglia un approccio software. Ossia verificare che il led sia spento e controllare nei privilegi delle applicazioni installate quelle che possono accedere alla webcam. Quindi disattivare questo permesso nelle app non è necessario che sia concesso l’utilizzo della sezione imaging del MacBook.

Se è vero che gli otturatori meccanici sono potenzialmente dannosi (è vero, non sono indolore per la scocca), ci siamo posti il problema: come fare per bloccare definitivamente la webcam? La soluzione è tanto semplice quanto immediata: usare lo scotch. In questa immagine di seguito abbiamo usato un prodotto di carta dal colore giallo, così da evidenziarne l’utilizzo. Se volete nascondere la fascetta adesiva, potete sempre ricorrere a uno scotch nero del tipo isolante. Nulla vi vieta di ricorrere a sticker e adesivi (il più sottile possibile) per anche abbellire e personalizzare l’estetica del portatile. In questo modo sarete certi che nessuno vi possa spiare. E se dovete usare la webcam, vi basta togliere delicatamente la pellicola e usarne un altro frammento una volta finita la videochiamata.

Apple dice: “Non chiudere il tuo MacBook, MacBook Air o MacBook Pro con una copertura applicata sulla videocamera”

Chiudere il notebook Mac con una copertura sulla videocamera potrebbe danneggiare il display. I notebook Mac sono progettati per proteggere la privacy e quindi dotati di un indicatore luminoso che segnala quando la videocamera è accesa.

Chiudere il notebook Mac mentre sulla videocamera è applicata una copertura potrebbe danneggiarne il display, in quanto lo spazio tra il display e la tastiera è progettato per sopportare tolleranze minime. Coprire la videocamera integrata potrebbe anche interferire con il sensore di luce ambientale e impedire il funzionamento di funzioni quali la luminosità automatica e True Tone. Invece di utilizzare una copertura per la videocamera, puoi osservare l’indicatore luminoso per capire se la videocamera è attiva e decidere quali app possono utilizzarla in Preferenze di Sistema.

Controllate quando l’indicatore luminoso della videocamera diventa verde

Progettiamo i prodotti Apple per tutelare la tua privacy e consentirti di avere il controllo sulle tue informazioni. I nostri prodotti e le nostre funzioni includono tecnologie e tecniche innovative per la privacy, ideate per ridurre al minimo la quantità dei tuoi dati a cui noi, o chiunque altro, possiamo accedere. Inoltre, le potenti funzioni di sicurezza contribuiscono a impedire che nessuno al di fuori di te possa accedere alle tue informazioni. 

La videocamera FaceTime HD integrata nel Mac è progettata con la massima attenzione alla privacy e utilizza un indicatore luminoso che si illumina di verde quando è attiva. In questo modo, saprai sempre quando la videocamera è accesa.

La videocamera è progettata in modo che non possa attivarsi senza che si accenda anche l’indicatore luminoso, così consentendoti sempre di capire se è accesa.

Controllate quali app possono usare la videocamera

Come ulteriore misura di sicurezza, puoi controllare quali app hanno accesso alla videocamera integrata. Prima che qualsiasi app possa utilizzare la videocamera su macOS Mojave o versioni successive, devi concedere l’autorizzazione. Per vedere quali app sono autorizzate a utilizzare la videocamera e per revocare o concedere l’accesso a un’app, scopri come controllare l’accesso alla videocamera del tuo Mac in Preferenze di Sistema. 

Se nel vostro ambiente di lavoro è sempre richiesta una copertura per la videocamera

Se nel tuo ambiente di lavoro è necessario coprire la videocamera del notebook Mac, segui queste linee guida per evitare di danneggiare il display:

  • Assicurati che lo spessore della copertura per la videocamera non sia superiore a quello di un comune foglio da stampante (0,1 mm).
  • Evita di utilizzare una copertura per la videocamera che lascia residui di adesivo.
  • Se utilizzi una copertura per la videocamera più spessa di 0,1 mm, rimuovila prima di chiudere il computer.