DB Line

LG ha scelto lo scenario del CES 2020 per presentare i nuovi Tv 8K. La gamma è ora composta da otto modelli con schermi da 77” e 65” che si andranno ad aggiungere ai modelli già esistenti da 88” e 75”. Così l’edizione 2020 dei televisori è composta dalla versione premium LG Signature (modelli 88”/77” Oled Zx) e dai NanoCell (modelli 75”/65” Nano 99”, 75”/65” Nano97”, 75”/65” Nano 95”) con modelli che rispettano lo standard di definizione 8K Ultra HD definito dalla Consumer Technology Association (Cta).

Questi prodotti non solo offrono l’esperienza Real 8K di LG, ma guardano al futuro per offrire la possibilità di sperimentare nuove forme di visione. Infatti, consentono di riprodurre contenuti 8K nativi dalle sorgenti via Usb e Hdmi (codec Hevc, VP9 e AV1, quest’ultimo supportato dai principali fornitori di streaming tra cui YouTube). Sarà inoltre supportato lo streaming di contenuti 8K a 60 fps anche via Hdmi.

LG si affida all’Alpha 9 Gen 3

I nuovi Tv assicurano ottime prestazioni grazie al processore AI α (Alpha) 9 Gen 3 sviluppato da LG e che sfrutta la tecnologia di deep learning al fine di offrire una qualità ottimizzata di immagini e suono per tutti i tipi di contenuti grazie all’upscaling 8K basato sull’intelligenza artificiale. Provvede inoltre ad applicare i filtri Quad Step Noise Reduction e Sharpness Enhancer per potenziare al massimo la riproduzione di contenuti a risoluzione standard per avvicinarsi alla resa dell’8K nativo.

La tecnologia AI Picture Pro del processore LG α9 Gen 3 è inoltre in grado di riconoscere i volti e i testi, di perfezionare le immagini e portarle sullo schermo in tonalità più naturali possibili, per riprodurre tratti del viso ben definiti e scritte più chiare e leggibili. Inoltre, la funzionalità Auto Genre Selection riconosce il tipo di contenuto trasmesso sul Tv tra film, sport, standard e animazione e applica automaticamente le impostazioni che si adattano meglio alla riproduzione dell’immagine specifica.

I Tv si caratterizzano inoltre per l’AI Sound Pro, una tecnologia in grado di analizzare e classificare l’audio in cinque categorie: musica, film, sport, teatro e notizie. Questo consente di riprodurre voci più nitide e un suono di sottofondo più ricco e strutturato. In questo modo, le parole pronunciate vengono isolate e il loro volume aumentato, rendendone più facile la comprensione. Inoltre i rumori di sottofondo vengono identificati e la scena potenziata in un surround virtuale 5.1 che offre un’esperienza di visione sempre più immersiva.

L’AI offre un nuovo livello di comfort. Gli utenti possono monitorare e controllare i dispositivi compatibili con l’IoT direttamente dal pannello, mentre l’Hands-Free Voice Control permette agli spettatori di controllare facilmente più dispositivi grazie al controllo vocale, in qualunque punto della casa ci si trovi. Disponibile in 144 Paesi, il riconoscimento vocale ThinQ è integrato in ogni Tv LG 8K. E con webOS, la nota piattaforma smart Tv di LG, i nuovi modelli supportano Apple AirPlay 2 e HomeKit, oltre a Google Assistant e Amazon Alexa, con Amazon Alexa Premium Far-Field Voice che sarà reso compatibile prossimamente.