Mancano pochi giorni all’evento di LG a New York per presentare il nuovo flagship G7. Il 2 maggio prossimo si avrà una panoramica completa dello smartphone, nel frattempo il brand coreano dettaglia in modo preciso come sarà il display.

Per vedere le prime foto “ufficiali” del G7 ThinQ fai clic qui.

G7 potrà contare sul touchscreen FullVision da 6,1 pollici con risoluzione di 3.120 x 1.440 pixel (QHD+) e luminosità massima di 1.000 nit. Quest’ultimo dato lo rende, nel panorama attuale, il display più luminoso tra gli smartphone in commercio. Merito del Super Bright Display: G7 è stato progettato per offrire una maggiore visibilità sotto la luce del sole, riducendo il consumo energetico fino al 30% rispetto al G6.

Altro plus del Super Bright Display riguarda la capacità di riprodurre tonalità di colore più ricche e naturali, anche quando lo schermo è colpito da una fonte di luce intensa. Coprendo il 100% dello spazio colore DCI-P3, LG G7 può adattarsi automaticamente a sei impostazioni di colore: Auto, Eco, Cinema, Sports, Game ed Expert (si veda lo screenshot riportato qui in basso).

La modalità Auto analizza i contenuti, li identifica come video, foto, giochi o siti web e ottimizza le impostazioni dello schermo per garantire la migliore esperienza di visualizzazione, riducendo al contempo il consumo energetico. Per gli utenti più esperti che desiderano un maggiore controllo, LG G7 offre la possibilità di personalizzare i colori modificando manualmente tutte le impostazioni RGB.

Non solo qualità ma anche ergonomia, perché il FullVision di G7 ha ratio di 19.5:9, quindi ancora più confortevole da impugnare. È più lungo e stretto del G6 e il nuovo form factor vanta una cornice laterale più sottile del 50% rispetto al suo predecessore.

Infine, l’opzione New Second Screen permette di aprire un’ulteriore area per le notifiche nella parte superiore dello schermo, senza occupare spazio sullo schermo principale, al fine di ottimizzare lo spazio disponibile.