Lenovo™ presenta nuovi dispositivi intelligenti e soluzioni per le aziende

Le novità su PC, realtà aumentata, Internet of Things e soluzioni di sicurezza in mostra ad Accelerate, l’evento annuale di Lenovo

La conferenza Transform 3.0 ad Accelerate di Lenovo è il punto di incontro annuale dove clienti business, partner, analisti, buyer del settore retail e in generale gli amanti della tecnologia si danno convegno per prendere visione delle più recenti soluzioni professionali di Lenovo e di come l’azienda sia impegnata a trasformare il posto di lavoro con soluzioni intelligenti che portano a un business più efficace.

Dai PC alla realtà aumentata (AR), dall’Internet of Things alle soluzioni di sicurezza, Lenovo prosegue nella sua promessa di portare tecnologie intelligenti a tutti con una quantità di innovazioni in diverse categorie. Di seguito il dettaglio di quanto sarà presentato.

Visualizzare il potenziale dell’AR e VR in ambito business

Creato nel contesto dell’iniziativa smart business di Lenovo, il sub-brand ThinkReality di Lenovo viene lanciato per portare alle aziende un approccio basato su soluzioni che comprende sia software sia hardware. È progettato per aiutare i professionisti a utilizzare applicazioni di AR per ricevere assistenza, ridurre i tempi delle riparazioni, eliminare gli errori, snellire i flussi di lavoro complessi, migliorare la qualità dei corsi di aggiornamento, collaborare e contenere i costi.

La piattaforma ThinkReality consente agli utenti di evidenziare, interagire e collaborare con contenuti e informazioni in 3D nel mondo reale, migliorando l’efficienza e la consapevolezza del contesto. La piattaforma è indipendente dal dispositivo e dal cloud, e in questo modo è facile per gli utenti professionali adottare e gestire applicazioni software di AR e VR su molteplici sistemi operativi, servizi cloud e dispositivi quali il nuovo ThinkReality A6.

ThinkReality A6 è il primo dispositivo firmato Lenovo reso disponibile nel portfolio di soluzioni ThinkReality. Si tratta di un visore mobile, leggero, con uno schermo heads-up che ne consente l’utilizzo a mani libere; può essere utilizzato per installare soluzioni AR dalle più semplici alle più complesse per quelle imprese che desiderano migliorare la produttività della loro forza lavoro. Con un peso di 380g, un angolo di campo visivo di 40 gradi e una risoluzione di 1080p per occhio, l’A6 è uno dei visori di AR completi più leggeri della sua categoria. Grazie a un processore Qualcomm Snapdragon 845 SOC in ambiente operativo Android compute box, il visore ThinkReality A6 con ottica fornita da Lumus in una VPU (Visual Processing Unit) Intel Movdius, è anche uno dei più potenti.

Soluzioni IoT end-to-end coraggiose

In linea con la sua tradizione di fornire PC e hardware innovativi, Lenovo continua sul suo percorso volto a rendere il business più intelligente aggiungendo soluzioni quali l’ecosistema ThinkIoT. Si tratta di un dispositivo IoT che cattura informazioni dalle azioni ripetute che avvengono all’interno di un certo ambiente e poi analizza i dati per accrescere l’efficienza dei flussi di lavoro e ottimizzare le prestazioni.

Il portfolio di ThinkIoT di Lenovo comprende potenti dispositivi di edge computing quali ThinkCentre Tiny e il nuovissimo ThinkCentre Nano IoT, l’EPC300 e una quantità di sensori, comprese smart camera, illuminazione abilitata dal movimento, dispositivi di riconoscimento facciale e il registratore di cassa abilitato da machine vision – in grado di rilevare e indirizzare le informazioni in maniera rapida per consentire di prendere decisioni informatiche alla periferia dei sistemi, ad esempio nei magazzini o nelle showroom.

Dalla consultazione all’installazione dei dispositivi, dall’abilitare i lavoratori a nuove competenze all’abilitazione di analisi predittive, le complesse interconnessioni fra servizi, software e dispositivi sono orchestrate dai creatori di soluzioni di Lenovo per migliorare il business dei clienti aziendali. Si pensi ad esempio a un medico che utilizza un visore AR per analizzare un referto di diagnostica per immagini salvato nel cloud, o il responsabile di un magazzino assistito da una videocamera con sensore in grado di valutare in 200 millisecondi se un pacchetto è caricato sul pallet corretto grazie al QR-code sull’etichetta, il tutto reso possibile dalla soluzione di automazione dei magazzini di ThinkIoT’s.

Altrettanto importante per il mercato retail è il prototipo di cassa automatizzata basata su computer vision, attualmente in fase di collaudo presso il campus di Lenovo a Pechino. Le imprese retail che desiderano ridurre le code in cassa ed evitare errori nelle indicazioni di prezzo utilizzeranno presto tecnologie di riconoscimento degli oggetti alle casse automatiche. Con una camera integrata, processor e sensori, questa soluzione di smart retail del futuro consente ai clienti di scansire tutti i loro acquisti in un singolo passaggio, eliminando la necessità di leggere ogni singolo codice a barre; inoltre pesa gli acquisti fornendo feedback ai fornitori e consente di pagare con portafogli virtuali.