Galaxy A7, il primo Samsung con tre fotocamere posteriori

Si chiama Galaxy A7 ed è il primo smartphone coreano ad avere tre fotocamere sulla parte posteriore, seguendo lo schema varato da Huawei con il P20 Pro ma con una destinazione d’uso dei tre sensori completamente diversa. A conti fatti è il secondo telefono ad adottare questo sistema ed è significativo che Samsung inizi a testare la configurazione su un modello di fascia media.

“Samsung è impegnata a offrire innovazioni significative a tutti gli utenti della famiglia Galaxy, indipendentemente da chi siano o dove si trovino nel mondo”, spiega DJ Koh, Presidente e CEO della divisione IT & Mobile Communications di Samsung Electronics. “Ecco perché siamo entusiasti di aggiungere diverse funzionalità innovative per la serie A nel nuovo Galaxy A7, uno smartphone pratico, ma potente, che è stato creato per vivere le esperienze di ogni giorno in maniera comoda e allo stesso tempo straordinaria.”

Le tre fotocamere posteriori hanno funzioni differenti e specifiche. Lo schema classico a doppia fotocamera sull’A7 può contare sul sensore principale da 24 Mpixel f/1.7 assistito dal secondario di profondità da 5 Mpixel che consente di utilizzare la funzione di messa a fuoco Live controllando la profondità di campo per assicurare l’effetto bokeh. A questo schema si somma il terzo sensore da 8 Mpixel con obiettivo grandangolare a 120°, ossia un campo visivo molto simile a quello dell’occhio umano. Questo consente di scattare foto wide-angle rispecchiando la scena che visibile a occhio nudo. Il tutto è assistito dal sistema di intelligenza artificiale di Samsung che provvede a riconoscere in automatico la scena inquadrata e regola il colore, il contrasto e la luminosità per ottimizzare la qualità dell’immagine.

Per quanto riguarda i selfie, la fotocamera frontale da 24MP è coadiuvata dal flash Led regolabile. Questo consente di ottenere una resa ottimale in ogni condizione di luce, mentre il software si occupa di gestire gli autoscatti con effetto bokeh in virtù della modalità Primo Piano con imitazione dell’illuminazione professionale con la modalità Luce Pro. Non manca la possibilità di generare emoji AR e di applicare filtri fotografici.

Non solo imaging

Il Galaxy A7 è dotato di display Super Amoled da 6″ FHD+. Anche in questo caso si tratta di un Infinity Display, così come lo definisce Samsung, per via delle cornici ridotte al massimo. Lo smartphone supporta la tecnologia audio Dolby Atmos. Mentre il design è impreziosito dalla scocca in vetro di alta qualità. Il sensore per le impronte digitali è spostato sul lato. L’A7 è disponibile in tre colori: blu, nero e oro.

Il Samsung Galaxy A7 sarà disponibile nei prossimi giorni al prezzo di 349 euro. Inoltre il prossimo 11 ottobre è previsto un evento di notevole importanza per Samsung perché l’azienda coreana si appresta ad accogliere un nuovo modello della famiglia Galaxy. Come dire che il brand si sta preparando a un 2019 ricco di novità.

Specifiche tecniche

Samsung Galaxy A7
Schermo6” FHD+ (1.080×2.220) Super Amoled
FotocameraPosteriore:

– 24MP AF (F1.7)

– Ultra Wide: 8MP (F2.4), 120°

– Profondità: 5MP(F2.2)

Anteriore: 24MP FF (F2.0)
Dimensioni159,8×76,8×7,5 mm, 168grammi
SoCOcta Core 2.2GHz
Memoria4 GB RAM, 64 GB di storage + slot microSD (fino a 512 GB)
Batteria3.300mAh
OSAndroid 8.0
ReteLTE Cat.6, 2CA
ConnettivitàWi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac (2.4/5GHz), VHT80, Bluetooth® v 5.0 (LE fino a 2Mbps), ANT+, USB Type-B, NFC (opzionale*), Luogo (GPS, Glonass, BeiDou)
PagamentiNFC
SensoriAccelerometro, lettore di impronte digitali, sensore giroscopico, sensore geomagnetico, sensore Hall, sensore di prossimità, sensore di luce RGB
AudioMP3, M4A, 3GA, AAC, OGG, OGA, WAV, WMA, AMR, AWB, FLAC, MID, MIDI, XMF, MXMF, IMY, RTTTL, RTX, OTA
VideoMP4, M4V, 3GP, 3G2, WMV, ASF, AVI, FLV, MKV, WEBM